X Factor, la finale più vista di sempre con 2,824 milioni e il 13% di share

Anastasio ha vinto ieri sera l’edizione 2018 di X Factor Italia, al termine della finale-evento live al Mediolanum Forum di Assago per un’edizione che ha raggiunto nuovi record d’ascolto, di voti e sui social network.

La finalissima del talent show prodotto da Fremantle è stata seguita su Sky Uno/+1 HD, TV8 e Cielo da 2.824.484 spettatori medi, con una share complessiva del 13% e un totale di 7.744.932 spettatori unici. Quella di ieri è stata dunque la finale più vista di sempre del talent show targato Sky, in crescita del +1,5% rispetto a quella di X Factor 2017.

Il picco di share è stato registrato alle 23.57, in corrispondenza della proclamazione del vincitore, con il 20,8% di share, mentre il picco di spettatori si è registrato alle 22.06 con 3.141.859, in corrispondenza del verdetto della prima manche che ha visto i Bowland classificarsi al 4° posto. Sul podio, insieme ad Anastasio, al 2° posto Naomi e al 3° posto Luna.

Ieri sera, la finale di X Factor è stato il secondo programma più visto di tutta la tv italiana, e il primo programma nazionale tra il pubblico 15-54 con il 20,4% di share. Inoltre, è stato il programma più visto anche tra i giovanissimi 4-19 anni con il 29,5% di share.

Ottimi risultati per Sky Uno e TV8 che ieri sera sono stati rispettivamente il 3° e il 4° canale nazionale sul totale individui e anche il 3° e il 4° canale più visto tra il pubblico 15-54 anni, rispettivamente con l’11% e il 9,7% di share. Sky Uno è stato inoltre il canale più visto sulla piattaforma Sky e il più visto a livello nazionale tra il pubblico 4-19 anni.

Nei sette giorni, la settima puntata live di semifinale ha raccolto nel complesso 2 milioni 509 mila  spettatori medi su Sky e TV8, in crescita del +13% rispetto alla stessa puntata del 2017.

La partecipazione del pubblico da casa è stata altissima: sono stati più di 11,4 milioni i voti arrivati al Mediolanum Forum per Anastasio, Naomi, Luna e i Bowland (+35% rispetto alla finale 2017), portando il totale per l’intera edizione a oltre 48 milioni di voti complessivi. Con questi numeri, quella appena conclusa è l’edizione più votata del talent show, in crescita del +45% rispetto al 2017.

Sui social network, anche per la finale XF12 è stato di gran lunga il programma tv più commentato della giornata con 1.286.285 interazioni complessive, con il 67% delle interazioni generate su Instagram.

La finale di X Factor risulta essere il singolo programma tv più commentato di questa stagione televisiva (1 settembre – 13 dicembre).

Su Twitter l’hashtag ufficiale #XF12 con 33.012 citazioni (+124% rispetto alla semifinale) è entrato organicamente nella classifica dei Trending Topic italiani alle 22.30 di ieri sera fino a questa mattina. In trending topic durante la notte anche MengoniXFactor, Anastasio, Naomi, Tommaso Paradiso, Tom Walker. Inoltre, intorno alle ore 23.00 gli hashtag relativi a XFactor hanno occupato 7 posizioni su 10 nella classica italiana.

Inoltre, per la quarta settimana consecutiva #XF12 è entrato anche nella classifica dei Trending Topic mondiali, toccando la prima posizione Worldwide e rimanendo in classifica per circa 4 ore.

Per quanto riguarda l’intera edizione, da settembre X Factor 2018 ha generato 14,9 milioni di interazioni postate dagli utenti italiani  su Facebook, Twitter e Instagram, risultando essere il programma tv più commentato della stagione televisiva in corso. Instagram è stato il social media che ha generato il maggior numero di interazioni (l’81% del totale). L’hashtag #XF12 è entrato ogni giovedì da settembre nella classifica dei trending topic italiani su Twitter e per le ultime 4 puntate anche in quella mondiale. Le citazioni totali dell’hashtag #XF12 sono state 167.223. (Fonte Nielsen/Trends24).

MediaMonks in pole nella gara per il business digitale di Braun

Secondo la stampa estera, Sir Martin Sorrell, attraverso la sua nuova creatura MediaMonks, sarebbe prossimo alla vittoria per gestire il budget digital globale di Braun.

La gara avviata da Procter & Gamble per la strategia digitale del marchio, vedrebbe così l’eliminazione dal pitch di Possible, agenzia di Wpp Group e la vittoria della società comprata lo scorso luglio dalla S4 Capital di Sir Martin Sorrell (ex ceo di Wpp dimessosi dal gruppo lo scorso aprile).

Wpp si occupa attualmente della comunicazione del brand con l’agenzia Grey, partner scelto nel 2016 dopo una gara per la creatività globale.

Avvenire cresce con iniziative digital e una nuova edizione locale

Avvenire conferma la sua posizione nel ranking nazionale dei principali quotidiani al 4° posto per diffusione cartacea (105.549 copie medie giornaliere) e al 5° sia nel digitale che nella classifica complessiva che somma copie cartacee a copie digitali.

Nel mese di ottobre 2018 i dati ADS, con 117.494 copie medie giornaliere, segnano una notevole crescita, pari al 5%, rispetto allo scorso mese di settembre e una sostanziale stabilità sull’ottobre 2017 (-1% circa).

“Progetti speciali, sia sul digital (web e canali social) sia nell’edizione in edicola e in abbonamento, e una sempre maggiore capillarità sono i segreti del successo della testata – spiega una nota del quotidiano diretto da Marco Tarquinio -. La presenza capillare sul territorio italiano è cresciuta grazie all’avvio dell’edizione settimanale dedicata alla diocesi di Parma, che porta a 30 il numero delle edizioni diocesane di Avvenire. L’importante momento dedicato alla canonizzazione del fondatore della testata Papa Paolo VI e il Sinodo dedicato ai giovani sono state occasioni per coinvolgere i lettori in una serie di iniziative ad hoc”.

Ne è un esempio l’attività #alpapadirei: un invito rivolto ai giovani sui canali social e sul sito di Avvenire, attraverso un social wall dedicato, per chiedere cosa i ragazzi avrebbero detto al Papa se avessero potuto parlargli di persona. #alpapadirei ha generato più di 3.000 messaggi: i più significativi sono stati ripresi dalle pagine del quotidiano e pubblicati in un libro consegnato direttamente a papa Francesco, in occasione del Sinodo (l’ebook può essere richiesto gratuitamente a giovani@avvenire.it).

A sostegno del progetto una campagna display sul sito di Avvenire e un programmazione di post sui canali Facebook, Twitter e Instagram.

Il 2018 nel suo complesso ha visto un ricco calendario di momenti di celebrazione del cinquantesimo anniversario della fondazione, inaugurato con l’udienza che il primo maggio 2018 il Santo Padre ha riservato a tutti i lavoratori di Avvenire e alle loro famiglie e culminato lo scorso 4 dicembre, data esatta di uscita del primo numero del giornale nel 1968, con l’arrivo in edicola del quotidiano in una veste grafica rinnovata.

Cam durante le feste pianifica su Mediaset. Creatività di Armando Testa

Cam il mondo del bambino, ritorna in tv dal 16 dicembre al 12 gennaio 2019, con spot da 10” e da 15” (durante tutto l’arco della giornata) e long video da 60” e 90” (principalmente nel prime time).

Con la regia di Gian Abrile, il brand racconta con dei mini-film, storie di famiglia e soprattutto storie incentrate sul Made in Italy, sottolineando più che mai la storicità e la solidità del brand, che nel 2019 compirà 50 anni.

L’azienda ha scelto di mostrare i propri valori, non perdendo mai di vista il pay off: ‘Guardiamo il mondo con gli occhi dei bambini’ e rimanendo coerente con la campagna di comunicazione firmata da Armando Testa di Milano: ‘I Cam from Italy’.

La messa in onda sarà sia sui canali storici Mediaset: Canale5, Italia 1, Rete 4, ma anche sulle reti tematiche: La5, Top Crime, Italia2, Mediaset Extra, Radio 101 Tv. Un approccio di comunicazione diverso e originale che rende ancora più magico il periodo natalizio, senza tralasciare i valori che rendono unico il brand dal 1969.

 

Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane celebra l’alta velocità con Saatchi & Saatchi

Dal 13 dicembre 2008 l’alta velocità è entrata a pieno titolo nella vita quotidiana di milioni di cittadini e questo nuovo modo di viaggiare ha accompagnato e sviluppato anche una nuova concezione, più moderna e ambiziosa, di comunità.

Questa importante opera infrastrutturale ha infatti permesso di ridurre le distanze fra le città e, soprattutto, di avvicinare tra loro le persone, che nelle città vivono e lavorano.

Un successo del made in Italy, preso ad esempio in tutto il mondo, come testimoniano i 350 milioni di persone che hanno viaggiato a bordo delle Frecce AV di Trenitalia.

Flotta AV che ha nel Frecciarossa 1000 il treno di punta. Un treno sicuro, ecologico, e costruito per correre su tutte le reti alta velocità d’Europa, anche in versione doppia con più posti e maggior comfort per le persone in viaggio.

Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane racconta i primi dieci anni di alta velocità con una Campagna istituzionale multimediale a firma Saatchi & Saatchi – Ab Comunicazione, teaser dei dieci anni del Sistema alta velocità Torino – Salerno che ricorrerà nel 2019.

Il risultato è un filmato caldo e corale, tutto girato all’interno di un treno, prodotto da Think Cattleya con la regia di Umberto Carteni e la musica originale di Diego Buongiorno. E in questo periodo di feste natalizie, da sempre momento di spostamenti, è anche un modo per il Gruppo FS di lanciare a tutti un augurio di buon viaggio.

La campagna è on air da oggi, 13 dicembre, con pianificazione sulle principali emittenti televisive e sulla stampa quotidiana e periodica oltre che con alcuni impianti affissioni nelle principali città italiane.

Il Natale è da favola con Esselunga e Armando Testa

Per Esselunga il Natale è sempre qualcosa di speciale e quest’anno, insieme all’agenzia Armando Testa, l’appuntamento è anche in televisione con la grande promozione ‘Un milione di premi per te’. Questa volta lo spot ci riporta tutti, grandi e piccini, in una vera e propria fiaba e in un mondo incantato in cui tutto è possibile. Il supermercato infatti prende vita da un libro di favole e diventa magico con il potere speciale di trasformare d’incanto tutte le cose: il cibo in bontà, i desideri in realtà e quindi le spese in regali, ma non cento, neanche mille ma ‘un milione’ di regali. Così da poter dire alla fine che tutti ‘vinsero felici e contenti’! È questa l’idea alla base della nuova campagna di comunicazione di Esselunga ideata, con la direzione creativa esecutiva di Michele Mariani, dall’art director Barbara Ghiotti e dalla copywriter Sara Greco e dedicata a tutte le famiglie. Esselunga, con il calore di chi da più di 60 anni serve i propri clienti con cura e vicinanza, mette così oggi in scena uno spot di animazione, raccontando attraverso un grande libro pop-up e la voce di Babbo Natale una promozione incredibile ma vera, che ci fa tornare indietro nel tempo, desiderosi di ricevere una sorpresa. Lo spot, nelle versioni da 40” e 30” è stato prodotto dalla casa di produzione Little Bull con le animazioni di Tax Free e la regia di Franco Tassi. La campagna è on air su tutti i principali canali tv, cinema, affissione e in parallelo sul web, in stampa e radio. Il media è a cura di Media Italia.

Il concorso

Dal 13 al 31 dicembre ogni 30 euro di spesa o 50 Punti Fragola in un unico scontrino i clienti riceveranno una cartolina ‘gioca e vinci’. Sulla cartolina sono presenti 6 riquadri da grattare: con 3 marchi identici si vince subito il premio corrispondente da ritirare in negozio. Un milione di premi in palio veicolati da 20 milioni di cartoline per un montepremi del valore di 10.000.000 di euro. Tra i premi più ambiti 30.000 buoni spesa da 50 euro, 60.000 buoni spesa da 25 euro, 550.000 Monopoly edizione speciale Esselunga e tantissimi altri prodotti alimentari delle grandi marche. Scansionando il codice a barre presente sulla cartolina attraverso l’App Esselunga è possibile, inoltre, concorrere alla vincita di 55 iPhone Xr al giorno. L’acquisto di alcuni prodotti permette di triplicare i punti e accelerare la raccolta delle cartoline aumentando le possibilità di vincita.

 

Credits

 

Direzione Creativa Esecutiva: Michele Mariani

Art: Barbara Ghiotti

Copy: Sara Greco

Casa di Produzione: Little Bull

Regia: Franco Tassi

Animazioni: Tax Free

 

 

H-Farm entra nel capitale dell’agenzia e-Commerce Diana Corp


Per completare la propria offerta nei servizi di innovazione per la trasformazione digitale delle aziende

Il Consiglio di amministrazione di H-Farm ha dato il via libera all’investimento in Diana E-Commerce Corporation, l’agenzia e-Commerce fondata e guidata da Stefano Mocellini e Margherita Silvestri.
Con questa partnership, H-Farm intende sostenere la strategia di Diana, agenzia specializzata nella creazione, gestione e promozione dell’e-Commerce per fashion brand. È una realtà che da anni sta rompendo le regole, innovando la gestione della vendita online. “Sono veramente felice di questo primo passo – dichiara Riccardo Donadon, Ceo di H-Farm -. Diana è una storia bellissima, molto ‘human’, di cui condividiamo i valori e soprattutto la passione che tutto il team mette nel fare le cose per dare sempre il massimo. Per H-Farm l’offerta di Diana è altamente sinergica e questo primo passaggio è solo l’inizio di un percorso che spero ci porti velocemente molto lontano”. Grazie a quest’ingresso H-Farm ha l’opportunità di completare la propria offerta nei servizi di innovazione per la trasformazione digitale delle aziende. L’e-Commerce, in Italia ha raggiunto nel 2017  i 35 miliardi di euro, +11%, con un’accelerazione del 28% nel solo settore della moda. “Siamo onorati che H-Farm ci abbia scelto – dice Stefano Mocellini, founder e Ceo di Diana -. È il loro primo investimento in una società già matura che permette a H-Farm di fare un salto di qualità nell’e-Commerce e a noi di amplificare la nostra crescita, in continuità con quanto abbiamo costruito finora. Unendo le nostre forze avremo un’offerta straordinaria, per qualità e livello tecnologico, nel campo dell’e-Commerce fashion e luxury. Parteciperemo attivamente allo sviluppo di una realtà incredibile come H-Farm, con cui sentiamo una naturale sintonia”.

Discovery è ‘Digital Home of Golf’ dopo l’accordo con European Tour

I diritti internazionali multiplatform saranno attivi da gennaio 2019 per la trasmissione di 40 eventi all’anno, oltre alla Ryder Cup. Discovery Golf sarà partner anche per la strategia digital

Discovery e lo European Tour hanno siglato una partnership che permetterà a GolfTv di espandere il proprio portfolio e di diventare la Digital Home of Golf in tutto il mondo.

La partnership prevede che sia lo European Tour che la Ryder Cup saranno trasmessi da GolfTv, il servizio di video streaming internazionale che sarà attivo da gennaio 2019.

A partire da gennaio, GolfTv trasmetterà più di 40 eventi dello European Tour ogni anno tra cui: Race to Dubai, Rolex Series, World Golf Championships (WGC), i Golf Sixes e la Hero Challenge, lo European Challenge Tour e lo Staysure Tour.

“I fan del golf avranno l’opportunità unica di seguire settimanalmente i tornei più importanti della stagione e i migliori giocatori del circuito internazionale. Per diventare a tutti gli effetti la ‘Digital Home of Golf’ è fondamentale consolidare profondamente il nostro rapporto con lo European Tour, capace di creare nel tempo un vero e proprio ecosistema del golf”, ha dichiarato Alex Kaplan, President and General Manager di Discovery Golf.

Da gennaio 2019, Discovery deterrà i diritti dello European Tour nei seguenti mercati: diritti esclusivi lineari e digitali in Italia, Romania, Russia, Spagna (accordo raggiunto con Movistar+) e Turchia; diritti di digital streaming per Golftv in Germania, Austria, Svizzera, Portogallo, Paesi Balcani, Eurasia, India, America Latina, Indonesia, Tailandia, Singapore e altri territori dell’Asia.

Oltre a un tradizionale accordo di diritti, sempre dal 2019, Discovery sarà partner dello European Tour anche per la strategia digital. Sfruttando la grande esperienza di Discovery nell’offrire una copertura multiplatform dei più grandi eventi sportivi al mondo, i partner lavoreranno fianco a fianco per far crescere le risorse digital dello European Tour, inclusi il sito web global, le app, i siti web locali e gli account social, garantendo la condivisione di contenuti innovativi ad una audience globale.

Discovery, inoltre, si concentrerà sullo sviluppo e l’ottimizzazione di alcuni aspetti chiave delle operazioni digital dello European Tour come tecnologia, monetizzazione e advertising.

Come parte di una strategia più ampia per aumentare la promozione dello European Tour, Discovery avrà la possibilità di sublicenziare la copertura tv e digital nei mercati in cui detiene l’esclusiva.

Questi mercati includono Albania, Belgio, Cipro, Grecia, Ungheria, Islanda, Italia, Malta, Olanda, Polonia, Romania, Russia, Spagna (accordo raggiunto con Movistar+), Turchia e Ucraina.

Il portfolio di GolfTv, che già comprende il PGA Tour, è stato potenziato dall’ingresso nel team del 14 volte campione Major Tiger Woods che collaborerà su diverse attività.

Nielsen: l’adv registra +0,8% in ottobre, +2,1% nel cumulato

Alberto Dal Sasso: “Se l’andamento degli ultimi due mesi dell’anno fosse in parità, la raccolta pubblicitaria per il 2018 chiuderebbe con una crescita del +1,7%, come avevamo previsto”

Il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia chiude il mese di ottobre con un segno lievemente positivo, a +0,8% (-1,4% senza search e social), portando il periodo cumulato del 2018 a +2,1% rispetto allo stesso periodo del 2017. Se si esclude dalla raccolta web la stima Nielsen sul search e sul social, l’andamento nel periodo gennaio – ottobre è sostanzialmente stabile, a -0,2%.

“Il mese di ottobre si chiude in leggera crescita, sul mercato generale: il +0,8% va letto come una sostanziale tenuta degli investimenti a ottobre, in una situazione di mercato caratterizzata dal clima di incertezza economica dovuto al braccio di ferro dell’Italia con la Ue – spiega Alberto Dal Sasso, AIS Managing Director di Nielsen -. Se l’andamento degli ultimi due mesi dell’anno fosse in parità, la raccolta pubblicitaria per il 2018 chiuderebbe con una crescita del +1,7%, come avevamo previsto. A oggi – conclude Dal Sasso – non vediamo segnali che possano smentire queste previsioni”.

Relativamente ai singoli mezzi, la tv a ottobre cala del -1,7%, portando la variazione del periodo cumulato a +0,8%. Segno negativo per i quotidiani, che nel singolo mese calano del -4,2% e consolidano il periodo gennaio-ottobre a -5,5%. Stesso andamento per i periodici, sia a ottobre che nel periodo cumulato, con cali rispettivamente del -7,5% e del -8,7%. In crescita la radio (+2,2%) che chiude la raccolta nei dieci mesi a +5,1%.

Sulla base delle stime realizzate da Nielsen, la raccolta dell’intero universo del web advertising chiude il periodo cumulato in positivo a +8,2% (+4,3% se si escludono il search e il social). In crescita il cinema (+11,8), il transit (+13,1%) e la Go Tv (+15,8%). Rimane in calo l’outdoor (-10,5%).

Per quanto riguarda i settori merceologici, se ne segnalano 13 in crescita, con un apporto di circa 147 milioni di euro. Per i primi comparti del mercato si registrano andamenti differenti nel periodo gennaio – ottobre. Alla buona performance di bevande e alcoolici (+10,2%), distribuzione (+2%) e media e editoria (+12,8%), si contrappongono i cali di toiletries (-18,3%), abbigliamento (-5,9%) e telecomunicazioni (-6,3%).

Tra gli altri settori che contribuiscono alla crescita, continua l’andamento positivo del tempo libero (+31,5%), servizi professionali (+18,9%) ed elettrodomestici (+18,6%). Relativamente all’andamento nel singolo mese di ottobre, buone performance per cura persona (+10,5%) e industria/edilizia/attività (+21,1%).

 

Per i dati completi clicca qui

Il ‘Corriere DHL’ entra nel presepe napoletano con Connexia

DHL Express, azienda globale del trasporto espresso internazionale, sceglie di celebrare il Natale con un breve docufilm, a metà tra atmosfere antiche e influenze modernissime, un sapiente mix tra passato e presente che solo tra il vociare soffuso e le luci delle botteghe artigiane dei presepi napoletani poteva farsi racconto. La location prescelta è di quelle tutt’altro che banali: San Gregorio Armeno, una delle vie più popolari del centro storico di Napoli, celebre per le sue botteghe artigiane di presepi.

Proprio qui Connexia, agenzia di consulenza di marketing e comunicazione del Gruppo Doxa, ha scelto di ambientare il video di Natale di DHL.

Più precisamente, tra gli angoli segreti e le piccole opere d’arte della bottega di Marco Ferrigno, artigiano da 4 generazioni, che deve la propria popolarità a un’intuizione semplice e, al contempo, geniale: correva l’anno 1992, quando il padre Giuseppe Ferrigno decise di essere il primo artigiano napoletano a introdurre nel presepe tradizionale figurine tratte dall’attualità e dalla storia contemporanea. Nello specifico, Antonio Di Pietro.

Da allora, oltre a essere un’insegna storica, la bottega di Marco Ferrigno e il suo artigiano hanno fatto notizia, la notizia ha fatto il giro del mondo e in ogni dove ha iniziato a diffondersi l’abitudine, oggi assunta a inamovibile tradizione, di introdurre, anno dopo anno, figure note, tratte dalla cronaca e dall’attualità, nei presepi tradizionali, partenopei e non.

Questo Natale, invece, piuttosto che l’ennesima celebrazione dell’ennesimo VIP, nel presepe si celebra l’elogio dell’uomo comune. Il Corriere DHL appunto.

Nella bottega di Marco Ferrigno ha visto la luce, sotto gli occhi affascinati dei team Connexia e DHL, una nuova figurina, già bella e pronta per essere inserita nel presepe 2018: il ‘Corriere DHL’, con la sua inconfondibile divisa gialla, il cappellino con le insegne del brand e gli immancabili DHL box in mano.

“Tra i mestieri del presepe moderno quest’anno entra di diritto il ‘Corriere DHL’, protagonista assoluto del nostro Natale, se pensiamo a pacchi e pacchetti che viaggiano freneticamente intorno al mondo per trovare finalmente il loro posto sotto l’albero di Natale nelle nostre case – dichiara Massimiliano Trisolino, Cso di Connexia -. La scelta di celebrare l’uomo comune vuole essere una sorta di omaggio di Napoli ai corrieri DHL, veri eroi del Natale in chiave moderna. Siamo molto soddisfatti del lavoro realizzato, interamente prodotto dalla Media House di Connexia. Abbiamo scoperto la vera tradizione del presepe partenopeo, l’abbiamo respirata e ripensata, dando vita a uno storytelling originale e ricco di significato. Originalità e modernità si mescolano a poesia, tradizione e suggestioni, un concept creativo coerente con i valori del brand DHL”.

“Siamo grati ai nostri corrieri ogni giorno, ma nel periodo natalizio dobbiamo esserlo ancora di più, perché gestiamo volumi eccezionali. Basti pensare a tutti gli acquisti online o alle migliaia di spedizioni di regali in giro per il mondo – commenta Simona Lertora, Managing Director Marketing and Business Development DHL -. Inserire un corriere DHL nel presepe di San Gregorio Armeno per noi significa molto. Significa rendere omaggio ai Babbo Natale dell’epoca moderna che, dal Black Friday fino a Natale, riescono a superare se stessi e fare una magia. Vorrei cogliere questa occasione per ringraziare l’artigiano Marco Ferrigno per l’idea e tutti i corrieri DHL d’Italia per la pazienza e la dedizione. Se il Natale è così magico e perfetto è anche grazie a loro”.

Credits

Creative Director: Adriano Aricò, Anna Vasta
Client Director: Davide Corti
Account Supervisor: Ilaria Lorenzelli
Account Executive: Giulia Capaccioni
Social Media Manager: Roberta Carlino
Cdp: Connexia Media House
Regista: Cesare Ambrogi
DOP: Gabriele Napolitano
Producer: Giulia Moroni

 

 

JoinTag: GialloZafferano entra nel circuito di App di Kariboo

Piattaforma di proximitypush advertising

 

Kariboo cresce ancora: la prima piattaforma di proximity push advertising ideata e creata da JoinTag, annovera un nuovo esclusivo partner tra le app connesse alla piattaforma. Anche GialloZafferano, il brand del Gruppo Mondadori punto di riferimento per i foodlovers italiani, entra infatti nel network delle app publisher. La sofisticata tecnologia di Kariboo unisce alla più estesa rete fisica di sensori in Italia un vasto cartello di oltre 100 app publisher collegate e più di 10 milioni di app download, intercettando l’utente nella sua customer journey quotidiana e rendendo possibile l’invio di notifiche push Near Store, in-Store e Near Product, con un altissimo livello di precisione. Grazie alla partnership siglata con GialloZafferano, la top App da più di sei milioni di download, oggi attraverso Kariboo, che in pochi mesi ha coinvolto più di 5 milioni e mezzo di utenti, sarà possibile pianificare campagne di proximity advertising ancora più estese e verticali su tutto il territorio nazionale. Marco Brandstetter, Ceo di JoinTag,ha dichiarato: “Oggi con GialloZafferano Kariboo si pone in modo ancora più incisivo come protagonista dell’advertising mobile del futuro. In pochi mesi già più di cinque milioni di utenti sono stati coinvolti dalle nostre campagne; mi aspetto che con questa partnership il nostro strumento diventi a tutti gli effetti il più efficace in termini di diffusione e precisione. Oggi grazie all’innovazione tecnologica introdotta da Kariboo con le sue notifiche push in real time targetizzate sui micro-moment precedenti al processo di acquisto, l’advertising è sempre più contestuale, mirato e rilevante, quindi ricercato dai top brands dell’industria“.

 

Albertino direttore artistico della nuova m2o

Alberto Di Molfetta, meglio noto come Albertino, è il direttore artistico della nuova m2o. Entrato a Radio Deejay con il fratello Linus all’inizio degli anni ’80, diventa presto uno dei più importanti protagonisti della radio in Italia, con un linguaggio e uno stile di conduzione che hanno fatto tendenza creando slogan e personaggi di fantasia passati alla storia. Innovativo e creativo, Albertino ha per primo portato in Italia generi musicali e artisti oggi noti al grande pubblico, proiettandoli ai vertici delle classifiche.

La sua grande competenza nella musica, la capacità di individuarne tendenze e linguaggi inediti, unite alla profonda conoscenza dei gusti del pubblico, garantiranno qualità, esperienza e stile a m2o, emittente del comparto radio del Gruppo Gedi con Deejay e Capital.

“Un progetto unico e trasversale al via nei prossimi mesi, per una radio contemporanea, dinamica, con una spiccata identità, raffinata, aspirazionale, dove riconoscersi come comunità – spiega una nota dell’emittente -. Una radio che anticipa, propone e lancia trend musicali e social, non solo dei grandi dj e produttori ma anche di artisti internazionali e italiani che stanno facendo la storia della musica e del costume. Un mondo in cui Albertino, che continuerà a collaborare con Radio Deejay, è da sempre considerato il più autorevole riferimento in Italia”.

L’editore ringrazia infine Fabrizio Tamburini, che “con impegno e dedizione ha contribuito in questi anni a far crescere la radio, diventata ormai importante realtà del mondo radiofonico italiano”.

 

Lorenzo Marini Group sceglie Maurilio Brini come creative strategist

Si occuperà di strategie creative e planning, affiancando il team di Lorenzo Marini nei progetti di comunicazione integrata

Lorenzo Marini Group ha annunciato di aver scelto Maurilio Brini come nuovo creative strategist. Brini si occuperà di strategie creative e planning, affiancando il team di Lorenzo Marini nei progetti di comunicazione integrata.

In questo scenario di radicale cambiamento della comunicazione e di nascita di innumerevoli touchpoint, è essenziale che le agenzie come Lorenzo Marini Group si arricchiscano di contributi culturali, per assicurare un servizio di consulenza globale che sia in grado di sfruttare tutte le potenzialità dei nuovi mezzi e tutte le nuove modalità di coinvolgimento del target.

“La collaborazione con Maurilio Brini ci permette di lavorare nei progetti di comunicazione con una visione più completa, dove strategia e creatività lavorano in sinergia. Negli anni Brini ha saputo sviluppare piattaforme integrate determinando il successo di comunicazione di vari brand. La sua creatività è una creatività con pensiero. Non è mai fine a se stessa, ma sa inserirla in un percorso strategico che fa bene alla marca”, afferma Lorenzo Marini, founder e direttore creativo di Lorenzo Marini Group.

Conosciuto per il suo ruolo di Creative Group Director nel progetto di migration strategy da Omnitel a Vodafone, che ha visto come protagonista della comunicazione Megan Gale, Brini, negli anni 2000, ha sviluppato e superato il concetto tradizionale di art director, seguendo progetti con visione strategica a 360°. Il suo percorso professionale di art director inizia in McCann Italia e Saatchi & Saatchi dove lavora per brand quali Cornetto Algida, Urrà Saiwa, Gardaland, Costa Crociere, AC Milan. Nel 2006 fonda Tribe Communication e negli anni a seguire lavora in Altavia Italia, Brand Portal e Publione per clienti quali Banca Mediolanum, Selex, Airc, Volkswagen, Fidia e Amaro del Capo.

“Sono entusiasta di lavorare con Lorenzo Marini, mi piace l’idea di poter collaborare nei progetti con un direttore creativo con un nome come il suo. Sarà uno scambio di idee e competenze, un lavoro di squadra e un’integrazione reciproca. Perché con Marini possiamo ancora fare della bella pubblicità in Italia”, commenta Brini.

 

Legea si affida a Gruppo DigiTouch per rafforzare la brand awareness

Definizione strategica e implementazione di un progetto di comunicazione integrata on e offline volto a far conoscere al pubblico il brand di abbigliamento non solo come marchio calcistico ma per diversi tipi di sport e per lo streetwear

Con l’obiettivo di consolidare la propria brand e product awareness e favorire il riposizionamento del marchio sul mercato, Legea, brand storico italiano di abbigliamento sportivo, si è affidato a Gruppo DigiTouch, società quotata sul mercato AIM Italia e specializzata nel Mar-Tech, per la definizione strategica e l’implementazione di un progetto di comunicazione integrata on e offline, basato su campagne di video advertising dedicate.

Ben conosciuto sul mercato italiano e internazionale, Legea è stato per anni associato al mondo del calcio, di cui è spesso sponsor ad eventi di settore. Di fatto Legea è un brand di abbigliamento per diversi tipi di sport e anche per il tempo libero. Se nel 2018 l’esigenza di Legea è stata quella di far conoscere al pubblico la propria offerta in campo sportivo, nel 2019 l’obiettivo si allargherà, includendo anche la promozione dell’offerta streetwear.

“Siamo felici della fiducia che Legea ripone in noi e lieti di avere l’opportunità di accompagnare il brand in questo suo percorso di crescita e di consolidamento sul mercato. La componente consulenziale rappresenta un tassello importante del nostro approccio di Gruppo perché crediamo fermamente nell’efficacia dei progetti ritagliati su misura per ogni singolo nostro cliente. Disporre di diverse specialties verticali ci consente di poter sviluppare progetti di comunicazione integrata di ampio respiro, mantenendo il focus sui KPI del cliente”, dichiara Paolo Mardegan, Ceo del Gruppo DigiTouch.

 

Strategia video on e off line

 

Il Gruppo DigiTouch si è attivato internamente per disegnare e implementare la strategia di comunicazione, dalla definizione e sviluppo del concept creativo sino alla pianificazione media, con targeting mirato. In particolare, il Gruppo ha curato e diffuso sui canali sportivi di Sky e sui canali social di YouTube, Facebook e Instagram differenti video spot, volti a rispondere agli obiettivi specifici di posizionamento del brand.

Il Gruppo DigiTouch ha offerto a Legea la propria consulenza nell’identificare i canali, le attività e la forma di comunicazione migliore per ogni obiettivo. Per il 2019, al fine di raggiungere in modo efficace il target giovane di appassionati di streetwear, Legea e Gruppo DigiTouch stanno collaborando a un progetto di product placement, che prevede il coinvolgimento del brand nel celebre programma Italian’s Got Talent in onda su Sky da gennaio 2019. Nuovi concept creativi e nuovi spot sono in produzione per questa novità.

“Siamo lieti di aver trovato nel Gruppo DigiTouch un partner di fiducia, che ha dimostrato di saperci supportare nel rafforzare la nostra brand e product awareness su tutto il territorio italiano. Presidiare in modo sinergico sia i canali tradizionali che quelli digitali si è dimostrata una strategia vincente e i risultati positivi conseguiti nella prima parte dell’anno ci hanno portato a rinnovare la fiducia nel Gruppo e a proseguire insieme la collaborazione, attivando nuovi progetti”, commenta Luigi Franco Acanfora, Amministratore Unico, Legea S.p.A.

 

Libera Brand Building firma l’attivazione benefica di Acqua di Parma

In collaborazione con Dynamo Camp e Hotel Principe di Savoia, un albero di Natale illuminato dalle donazioni

 

L’agenzia Libera Brand Building firma un’attivazione dall’anima benefica per Acqua di Parma, in collaborazione con Dynamo Camp e Hotel Principe di Savoia. “L’occasione del Natale rappresenta un momento importante per la comunicazione dei luxury brand come Acqua di Parma – dichiara Roberto Botto, Ceo & Founder di Libera Brand Building -. In questo caso il valore dell’operazione è stato ancora maggiore in quanto insieme al cliente abbiamo costruito un progetto anche ricco di valori”. “Si tratta di un’attivazione che parte dell’allestimento di un suggestivo albero di Natale all’interno del prestigioso hotel milanese Principe di Savoia: una struttura alta quasi quattro metri composta da boule intrecciate realizzate interamente a mano, in coerenza con i valori di artigianalità ed eccellenza del brand – racconta Stefania Nasso, Executive Director -. All’acquisto di prodotti Acqua di Parma all’interno dell’hotel ogni cliente compie automaticamente uno ‘small gesture’ attivando una donazione a favore della onlus Dynamo Camp. Grazie all’app che abbiamo creato inoltre è possibile contribuire a incrementare l’intensità delle luci dell’albero semplicemente sfiorando lo schermo del tablet. Più acquisti verranno effettuati dalle persone, maggiori saranno le donazioni e lo splendore dell’albero di Natale”. Un’attivazione speciale che va ad arricchire la rosa di progetti Libera Brand Building, agenzia del Gruppo Libera Brand Building, oggi presente con sedi a Torino e Milano.