DIGITAL

Il Club degli Investitori investe 500 mila euro a favore di Myvisto


29.01.2019
Paolo Tenna

Il Club degli Investitori, il più grande network di business angel in Italia con sede in Piemonte, investe in un round da 500 mila euro a favore di Myvisto, piattaforma digital di video content creation che connette videomaker con i brand.

Oggi myvisto.it conta una community di oltre 1.600 videomaker i cui contenuti video vengono votati da una community di oltre 100.000 micro influencer. Accanto alle sfide Challenge, che producono video user generated per i brand, la società ha da poco introdotto un nuovo servizio: la Myvisto Academy, un vero e proprio laboratorio di creatività. 15 filmmaker selezionati da una giuria di esperti si sfidano nella realizzazione di video per campagne e videostrategy destinate ai canali social dei brand.

“Sono estremamente felice di vedere l’ingresso nel nostro capitale di nuovi soci – commenta Paolo Tenna, Founder e Ceo di Myvisto -. Abbiamo l’opportunità di continuare a investire sullo sviluppo tecnologico della piattaforma, introducendo dinamiche di engagement e gamification con l’obiettivo di consolidare e fidelizzare sempre di più la nostra community”.

“Abbiamo scelto una società torinese con un progetto ambizioso – dichiara Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori -. Seguiremo in prima persona i progetti di crescita e consolidamento della piattaforma: molti dei nostri soci hanno le competenze giuste per dare il loro contributo non solo economico, ma soprattutto di know how”.

Definito l’investimento, il Club degli Investitori ha nominato tra i soci un ‘Champion’ che sarà il collegamento tra il team imprenditoriale e il network degli investitori. Per Myvisto, si tratta di Giovanni Burzio, Advisor e Manager di una primaria Banca d’Investimento. “Quello che più mi ha colpito e incuriosito in Myvisto è stata la competenza, il genuino entusiasmo e la pulsante carica di energia di Paolo Tenna – dichiara Burzio -. Nella mia esperienza di business angel ritengo questo uno dei fattori imprescindibili e determinanti per il successo di una startup”.