CREATIVITY

La nuova gamma Tipo ‘pensa in grande’ con Leo Burnett e Starcom


18.01.2019

La nuova campagna di comunicazione targata Fiat è declinata su tv, stampa e radio, e ruota attorno al concetto che ‘non sempre avere il meglio significa pagare di più’

Arriva la nuova gamma Tipo che si declina in tre modelli (4 porte, 5 porte e Station Wagon) e quattro allestimenti (Street, Mirror e le nuove S-Design e Sport), capaci di soddisfare un pubblico eterogeneo per età, gusti estetici ed esigenze di mobilità. In particolare, fanno il loro esordio le nuove versioni S-Design e Sport, quest’ultima sviluppata in collaborazione con Mopar, dedicate a un cliente giovane e dinamico che in una vettura ricerca personalità spiccata e carattere sportivo.

Le due nuove versioni completano la gamma che già annovera le versioni Mirror e Street, la prima destinata alle famiglie più attente alla connettività, mentre la seconda ideale per i giovani che non vogliono rinunciare a uno stile accattivante e allo spazio e al comfort tipici della famiglia Tipo. La gamma Tipo è leader nel suo segmento in Italia e nella top 10 in sette Paesi europei. Inoltre, è la seconda vettura più globale del marchio Fiat, con oltre il 70% delle unità vendute fuori dai confini nazionali.

Per il lancio della nuova gamma Tipo, il marchio Fiat ha realizzato una campagna di comunicazione – declinata su tv, stampa e radio – che ruota attorno al concetto che ‘non sempre avere il meglio significa pagare di più’. Per esempio, nel caso di una suite o di un volo in prima classe, c’è chi paga il biglietto a prezzo pieno e chi invece riesce ad averlo ad una tariffa standard o economy. Lo stesso capita a chi sceglie la nuova gamma Fiat Tipo che offre più tecnologia con Tipo Mirror, più sportività con Tipo Sport e più stile con Tipo Street. ‘Abituati a pensare in grande’ è quanto suggerisce la campagna di comunicazione che racconta situazioni di vita reale. In un primo caso, una stanza di hotel si ingrandisce e diventa molto più spaziosa mentre in un secondo caso, il sacrificato sedile di un aereo si allarga e si arricchisce di comfort.

Il tutto a vantaggio del protagonista e sotto gli occhi stupefatti di chi non ha avuto lo stesso privilegio. La campagna è stata realizzata dall’agenzia creativa Leo Burnett, la regia di Federico Brugia e pianificazione di Starcom.