MARKETING

Renault Italia mantiene la spesa adv e accelera sul programmatic nel 2019


14.01.2019
Di Valeria Zonca
Elisabeth Leriche

Tv e digital restano i pilastri della strategia di comunicazione della casa automobilistica ma ci sarà un ampliamento del media mix su altri mezzi, in concomitanza con il lancio delle novità di prodotto. Confermati i partner per il 2019: Publicis per la creatività e Omd per la pianificazione. Per il gruppo il 2018 è stato stabile con il 9,9% di quota di mercato

In un mercato Italia Autovetture + Veicoli Commerciali in calo del 3,5%, il Gruppo Renault (composto da Renault Italia, Captive RCI Bank and Services e RRG Renault Retail Group) ha ottenuto nel 2018 risultati positivi confermando la sua quota di mercato al 9,9%, la stessa del 2017, che era la più alta registrata dal Gruppo in Italia negli ultimi 32 anni.

Renault, che si conferma quarta marca sul mercato del nostro Paese, deve questo risultato soprattutto al successo di alcuni suoi modelli, cuore di gamma. Il traguardo più importante è quello raggiunto da Clio che, con 52.267 immatricolazioni, si posiziona per la prima volta 2° modello nel ranking totale del mercato, confermandosi per il terzo anno consecutivo autovettura straniera più venduta in Italia.

Captur, che ha conquistato nel 2018 oltre 29.600 clienti, si attesta come il B-SUV più venduto del segmento. Positiva anche la performance realizzata, nel 2018, sul mercato dei Veicoli Commerciali, dove Renault, con 16.010 unità immatricolate, si posiziona al terzo posto sul mercato. Infine, per quanto riguarda la gamma Renault Z.E., a fine 2018 sono oltre 500 i veicoli a zero emissioni coinvolti in car sharing sul territorio italiano.

Dacia, il brand automotive che coniuga al meglio qualità, prezzo, design e abitabilità, raggiunge l’11° posto sul mercato, con una posizione di vantaggio rispetto al 2017 e si posiziona, in particolare, sul podio nel mercato GPL con il 40% di mix.

Da segnalare le performance di Duster, che si attesta come il SUV del segmento C più venduto a privati e registra il record di vendite dal lancio (2010), e di Sandero, che registra anch’essa il record di volumi dal lancio (29.468 unità), con un mix del 40% per la versione Streetway. Per il 2019, le tre aziende del Gruppo Renault Italia convergono in 4 principali obiettivi: porre il cliente al centro delle priorità, ampliare l’offerta di servizi, innovare il business e costruire la nuova mobilità. La sfida della casa automobilistica è quella di proporre auto sempre più ecologiche e nuovi modelli in ogni segmento di mercato.

Secondo quanto si apprende da siti specializzati, dopo il lancio a dicembre del nuovo crossover Kadjar, il 2019 sarà l’anno della Clio la cui nuova versione, presumibilmente, sarà presentata in occasione del Salone di Ginevra del prossimo marzo. Altre novità potrebbero riguardare il crossover Captur, la versione ibrida del SUV Koleos e i restyling della berlina Talisman e della monovolume Espace.

Il gruppo da sempre punta sulla comunicazione dei prodotti, con una spesa in adv che ha superato i 40 milioni di euro nel 2017, a cui è seguito un lieve calo lo scorso anno.

“In termini di investimenti seguiremo l’andamento del mercato e continueremo in coerenza con il trend degli ultimi anni – ha commentato a Today Pubblicità Italia Elisabeth Leriche, Advertising & CRM Manager di Renault Italia -. Per quanto riguarda l’andamento del media mix i nostri pilastri rimangono sempre tv e digital. In particolare, cresce fortemente l’acquisto in programmatic. Non mancherà, tuttavia, l’ampliamento del media mix su altri mezzi, in concomitanza con il lancio delle novità di prodotto 2019. I nostri partner media Omd e i creativi di Publicis continueranno ad affiancarci”.

RCI Bank and Services Italia, succursale italiana della Captive del gruppo, ha raggiunto nel 2018 risultati altrettanto positivi: più di 6 su 10 le Renault /Dacia finanziate, oltre 30.000 i veicoli usati finanziati e più di 8 contratti su 10 firmati digitalmente. RRG (Renault Retail Group) Italia, primo distributore della Rete Renault (10%), ha realizzato una quota di mercato netto nolo pari al 12,2%, con le sue 3 filiali di Roma, Milano e Napoli, registrando 23.500 vendite tra veicoli nuovi e usati, 30.500 entrate in officina (+23% vs 2017) e ha incrementato i suoi effettivi del 12%.