SPEAKER'S CORNER

Pillole di Email Marketing con MailUp – Inizia l’era del Marketing Conversazionale


14.12.2018

Mark Zuckerberg ne parlò nel 2016: “L’instant messaging sta per diventare la più grande piattaforma in grado di aiutare gli utenti a collegarsi con tutti i tipi di servizi in modo nuovo”.

Su che basi lo affermava? Quei 30 miliardi i messaggi inviati ogni giorno da oltre due miliardi di utenti attivi in tutto il mondo. Il potenziale del messaging investirà sempre più la relazione tra brand e cliente, contribuendo a stabilire un legame intimo, personale, diretto. Il segreto? L’incisività, l’immediatezza, che non va a discapito della ricchezza dei contenuti.

In quest’ottica MailUp ha lanciato Messaging Apps, il nuovo canale della piattaforma che offre alle aziende tecnologia e funzionalità di instant messaging, per comunicare con la propria base dati attraverso Facebook Messenger e Telegram.

 

Cosa si può fare con Messaging Apps

 

  1. Impostare le attività di iscrizione

Primo passo è quello di predisporre tutto affinché qualunque utente Facebook e Telegram possa iscriversi per ricevere news, promozioni e contenuti tramite messaggi istantanei. Per farlo basta impostare alcuni fondamentali Messaggi automatici:

  • Messaggio di benvenuto
  • Messaggio di disiscrizione
  • Invito a iscriversi
  • Risposta predefinita

Configurando questi messaggi si è già a buon punto, perché MailUp sarà in grado di gestire in autonomia questo insieme di attività.

 

  1. Creare il messaggio

Puoi creare messaggi che hanno l’incisività di un SMS e la ricchezza di un’email. Trovi un editor simile a quello con cui crei le email che, seppur semplificato, consente di creare messaggi rifiniti nel dettaglio. Per creare la struttura è possibile sceglie tra moduli di immagine, testo, bottone. Non resta che riempire i moduli con il contenuto. Come per gli altri canali della piattaforma, anche per Messaging Apps è possibile contare su un sistema di reportistica per conoscere nel dettaglio i risultati delle campagne Messenger e Telegram.

 

  1. Impostare l’invio di messaggi automatici

Innescando un automatismo è possibile inviare le campagne in base a condizioni e parametri predefiniti. Gli invii automatici si appoggiano alle sorgenti di contenuto che non sono altro che feed RSS o file (csv, json e zip) che alimentano un automatismo con i contenuti custoditi al loro interno: gli ultimi articoli del blog pubblicati o le novità del tuo catalogo di prodotti. Per impostare una campagna basta:

  • Selezionare il modello, scegliendo tra un layout verticale od orizzontale (creando una sorta di slider)
  • Selezionare alcune opzioni avanzate, scegliendo se aggiungere immagini o un bottone aggiuntivo
  • Impostare la frequenza di invio, scegliendo di inviare in base all’aggiornamento della sorgente o stabilendo il giorno della settimana e l’orario.

Non resta che visualizzare l’anteprima in tempo reale, la campagna è pronta!

Clicca qui per scaricare l’ebook