MEDIA

A SpeeD la raccolta adv in esclusiva dei quotidiani del Gruppo 366


06.12.2018
Sara Riffeser Monti

È stata siglata una joint venture tra SpeeD e il Gruppo 366, i due gruppi leader dell’informazione in Italia e in Francia. Dall’1 gennaio 2019 SpeeD si occuperà della raccolta della pubblicità in Italiadi tutti i quotidiani del Gruppo 366 (6 milioni di copie, 60 testate, 400 edizioni locali, 46 siti e 42 app), andando così a incrementare il già ricco portafoglio di testate locali gestite dalla concessionaria del Gruppo Monrif (il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno, Il Telegrafo,Corriere Bologna, Corriere Fiorentino, Libero e il canale TRC).

“SpeeD e 366 hanno in comune un business model che valorizza le peculiarità delle singole testate fortemente radicate nei territori – ha dichiarato Sara Riffeser Monti, Presidente di SpeeD – e le rende leader a livello nazionale. Sarà possibile offrire alla clientela una proposta fortemente integrata nelle sue componenti ‘off-line’ e ‘on-line’, capace di massimizzare la propria efficacia in termini di risultati di comunicazione. Ritengo che il mercato francese e quello italiano presentino moltissime affinità dal punto di vista sociale, economico e culturale. Abbiamo riscontrato grande entusiasmo e collaborazione nei partner francesi, e siamo certi che questo accordo getterà le basi di una crescita reciproca. Siamo molto di più di una semplice concessionaria: vogliamo confermare sempre più, grazie alla nostra presenza capillare sul mercato, il nostro ruolo di punto di riferimento per i clienti, in grado di soddisfare le singole richieste di comunicazione attraverso una consulenza personalizzata e altamente efficace per il raggiungimento dei loro obiettivi, ora anche oltre confine”.

“366 cercava rappresentanti performanti per le sue offerte di stampa e digitali, su mercati al di fuori della Francia – ha commentato Stéphane Delaporte, Ceo di 366 -. Dopo aver identificato un partner nel Regno Unito, siamo stati sedotti dall’approccio di SpeeD a rappresentarci in Italia. Ci aspettiamo molto da questa collaborazione con un paese vicino sia geograficamente sia culturalmente, e con segmenti di mercato ben identificati in Francia come la moda, l’automobile o il design”.

 

Stéphane Delaporte

 

366 è la concessionaria nazionale che raggruppa la stampa quotidiana regionale francese attraverso tutti i suoi supporti – carta, web, mobile – in tutti i modi operazionali: programmatica, data, OPS.

366 rappresenta 60 testate che producono 400 edizioni locali, per un totale di 6 milioni di copie vendute, 46 siti e 42 app. Una sola concessionaria, dunque, per commercializzare tutta l’offerta della stampa quotidiana regionale francese: per gli investitori il vantaggio di un solo interlocutore, una sola fattura, un solo giustificativo, un solo planning, ecc..

Ma anche l’innovativa offerta #POD (Presse Quotidienne Régionale On Demand), ovvero la possibilità di offrire per la prima volta ad agenzie e inserzionisti l’acquisto di una campagna multi-locale o multi-città, sia su carta sia su web, utilizzando tutte le combinazioni possibili tra testate.

Le testate di 366 vanno ad aggiungersi al portafoglio di SpeeD, un vero e proprio ‘sistema di comunicazione’ che spazia dalla carta all’online, dagli eventi al mondo social, coinvolgendo un target di utenza ampio e diversificato, un territorio costituito da regioni tra le più ricche d’Italia, le più interessanti dal punto di vista della pianificazione pubblicitaria, caratterizzate da altissimi livelli di reddito, sia familiare che pro-capite, e da un’alta propensione al consumo.