MEDIA

RadioMediaset, raccolta adv oltre i 100 milioni. Nel 2019 sbarco in Spagna


26.11.2018
Di Cinzia Pizzo
Paolo Salvaderi

Si rinnova l’appuntamento con‘Capodanno in musica’, l’evento promosso dal polo radiofonico di Mediaset che quest’anno arriva a Bari e sarà in diretta su Canale 5 e su Radio 105, R101, RMC, Radio Subasio, Radio Norba

Torna per il secondo anno consecutivo Capodanno in musica, il format di intrattenimento musicale che lunedì 31 dicembre sarà in diretta dalle 21.00 su Canale 5 e in contemporanea su quattro emittenti di RadioMediaset (Radio 105, R101, Radio Monte Carlo, Radio Subasio) e Radio Norba.

Quest’anno, infatti, l’evento promosso dal polo radiofonico di Mediaset è realizzato in partnership con le property musicali del Gruppo Norba, radicato nel Sud Italia. Una collaborazione suggellata dalla città di Bari, che ospiterà la manifestazione nella cornice di Piazza della Prefettura e del Teatro Piccinni.

Dopo la prima edizione bolognese, è stata confermata alla conduzione Federica Panicucci affiancata dagli speaker radiofonici Daniele Battaglia e Dario Spada di Radio 105, Chiara Tortorella e Silvia Notargiacomo di R101, Kay Rush e Stefano Gallarini di Radio Monte Carlo, Roberto Gentile e Leonardo Fabrizi di Radio Subasio, Alan Palmieri e Antonella Caramia di Radionorba. Firmerà la regia Luigi Antonini.

“L’evento dello scorso anno è stato giovane in termini di pubblico, con il 23% di 14/19enni, il 24% di 15/24enni e il 22% di 15/34enni. L’obiettivo è fare un Capodanno generalista” ha dichiarato Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5. Sul palco si alterneranno artisti, musicisti e interpreti della canzone italiana, per cast che “abbraccia tutte le colorazioni di pubblico”: Luca Carboni, Riccardo Fogli e Roby Facchinetti, Ron, Tiromancino, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Benji & Fede, Irama, Annalisa, Elodie, Elettra Lamborghini, Gue Pequeno e Fabio Rovazzi.

 

 

Dopo la mezzanotte prenderà il via il dj set di Max Brigante di Radio 105 con il suo show Mamacita. Dal 9 dicembre a supporto del concerto di fine anno targato Mediaset sara on air una campagna di comunicazione sui mezzi radiofonici e televisivi del gruppo e operazioni mirate nel Centro Sud con pianificazioni areali.

“Migliorare il risultato come provider radiofonico di contenuti è il nostro obiettivo – ha dichiarato Paolo Salvaderi, Amministratore Delegato di RadioMediaset, nel corso della conferenza stampa di presentazione di Capodanno in musica -. Tutte le radio in occasione della trasmissione dell’evento saranno in diretta unificate e in partnership con Radio Norba, per un totale di 20 milioni di ascoltatori cumulati”.

Unica tra le emittenti RadioMediaset non coinvolte è Virgin Radio, perché “fortemente verticale sul rock e ci sembrava più in linea l’operazione congiunta sviluppata con Radio Norba” ha proseguito Salvaderi.

In merito alla recente accensione al 157 del digitale terrestre di Virgin Radio Tv il manager ha anticipato che dai primi mesi del 2019 entrerà nel vivo il progetto sul canale tv dell’emittente radiofonica, con un arricchimento del palinsesto editoriale e della strategia commerciale.

A margine della presentazione, l’Ad di RadioMediaset ha parlato di “un anno eccezionale” in termini di raccolta pubblicitaria per il polo radiofonico, “decisamente sopra le stime e con una crescita a doppia cifra. Chiuderemo l’anno oltre i 100 milioni di euro. In merito a questo valore – ha precisato Salvaderi – abbiamo ereditato con squilibrio positivo i quattro mesi di Radio Monte Carlo, la cui acquisizione è stata finalizzata a fine agosto. Anche nel 2019 il mercato radiofonico non dovrebbe ricevere grandi scossoni e non prevediamo disaffezione da parte dei clienti, fermo restando che non ci saranno grandi eventi, come i Mondiali di calcio, e bisogna vedere quali impatti avranno. Inoltre stiamo lavorando all’implementazione di nuove linee di fatturato come il ticketing”.

In merito ai progetti di internazionalizzazione radiofonica anticipati nei mesi scorsi, l’amministratore delegato di RadioMediaset ha confermato: “Il progetto è esportare in Spagna una delle nostre emittenti e stiamo dialogando con qualche operatore. Stiamo lavorando per entrare in maniera importante nel mercato e stiamo valutando con quale modalità tecnica, Fm o digitale. La Spagna nel 2019 sarà il nostro target” ha concluso.