CREATIVITY

Coop lancia ‘La felicità non è una truffa’ con H2H


23.11.2018

I tre corti del format CoopTime Stories, diretti da Paolo Genovese con la musica de Lo Stato Sociale, raccontano i tre valori cardine del brand: Trasparenza, Sostenibilità e Fiducia. La nuova campagna è pianificata da PHD su La7 e sul web.

 

 

Ieri a Milano il Teatro dell’Arte della Triennale di Milano ha ospitato La felicità non è una truffa, un film in tre episodi da 4 minuti progettati e prodotti da H2H e realizzati da Pupilla Film. L’anteprima del film ha luogo nella cornice dell’esposizione ‘Coop_70. Valori in scatola’ in programma alla Triennale dal 16 novembre fino al 13 gennaio 2019. La felicità non è una truffa è il titolo che interpreta, nel 2018, il format CoopTime Stories nato nel 2017 per raccontare i valori della insegna distributiva sui social media e sul web. In questa nuova edizione l’agenzia milanese H2H, che anche per il 2018 ha curato le Cooptime Stories, ha progettato con Coop una nuova formula: non più autori e registi emergenti, ma un’unica firma autoriale come quella del regista Paolo Genovese.

La colonna sonora è stata affidata allo Stato Sociale, che per l’occasione ha riarrangiato il brano storico ‘La felicità non è una truffa’  poi diventato anche il titolo del film a episodi. I tre capitoli sono dedicati ad altrettanti valori del brand: Trasparenza, Sostenibilità e Fiducia. Matteo Branciamore, Luca Angeletti e l’esordiente Chiara Vinci sono i protagonisti di una storia romantica sospesa tra realtà e magia, dove l’incontro tra Marco e Anna diventa l’occasione per ripensare alla fiducia come cardine irrinunciabile di ogni relazione.

“Le aziende stanno diventando media company e confezionano contenuti editoriali diinformazione e intrattenimento. È un cambio di baricentro. Siamo di fronte a una ibridazione di formati che integra online e offline, e lo storydoing è fondamentale per il business, ma occorre un uso sistemico”, ha commentato Emanuela De Marchi, Responsabile Area Strategy di H2H. Alessandro Serra, Responsabile Comunicazione Coop Italia, ha aggiunto: “Un racconto come La felicità non è una truffa, grazie alla capacità artistica di Genovese, ci parla di Coop attraverso l’emozione e quei valori così importanti per noi che sono alla base di tutte le nostre azioni e dei prodotti che facciamo. Ci interessava cercare di stabilire un contatto diretto, più empatico, con le persone, che poi sono anche i nostri clienti, che fanno la spesa tutti i giorni e tutti i giorni ci chiedono di rispettare la nostra promessa di trasparenza, di sostenibilità, di sicurezza, di qualità. E ogni giorno ci danno fiducia”.

La serata è stata presentata da Gino Castaldo, giornalista di la Repubblica esperto di cinema e musica, e Steve Della Casa, voce di Hollywood Party a Rai Radio 3 e ha visto la partecipazione del regista Paolo Genovese e de Lo Stato Sociale, che si è esibito in un concerto al termine della presentazione del progetto. Con la gestione media curata da PHD, dal 27 novembre gli episodi saranno on air su La7 nell’ambito della trasmissione diMartedì di Giovanni Floris e distribuiti sul web e sui profili social di Coop.