CREATIVITY

Le Balene non passano il Rubicone insieme a Smeg


20.11.2018

Dopo aver percorso 185 km per presentare un’idea a un cliente e dopo aver lavorato per una settimana a casa della Casalinga di Voghera, Le Balene si apprestano ad affrontare questa settimana una nuova grande impresa che porterà l’agenzia milanese sulle sponde del Rubicone, il fiume reso celebre da Giulio Cesare e dal suo ‘Alea iacta est’.

Questa volta Le Balene vogliono portare la discussione sulla (finta?) contrapposizione tra digitale e analogico e per questa impresa hanno cercato un brand che volesse proporre loro un progetto di comunicazione su cui cimentarsi.

“Siamo molto contenti perché il brand che si è fatto avanti è una sintesi di tecnologia, stile e design: è Smeg, un brand di riferimento del Made in Italy nel mondo. Smeg ci ha proposto un brief molto aperto e molto stimolante, sul futuro del colore negli elettrodomestici. Non vediamo l’ora di accamparci in riva al Rubicone per lavorarci”, ha detto Marco Andolfato, amministratore delegato dell’agenzia milanese.

Da domani, mercoledì 21 novembre, Le Balene, divise in due team, si attenderanno (nel senso che staranno in due tende) sulle due rive del fiume, nel centro di Savignano sul Rubicone: un team digitale su una sponda, un team analogico sull’altra. Per l’occasione al team analogico si unirà anche una coppia creativa proveniente dall’agenzia digital parigina Dare.Win.

Boris Lavergne e Thomas Brouchon hanno dichiarato: “Questo progetto sembra essere davvero divertente. Sarà stimolante lavorare in modo analogico, per noi che siamo sempre sui social network”.

Il team digitale per raccogliere informazioni e spunti collaborerà con il gruppo di marketing technologies Next14, in particolare con le società Calzolari, Signals, Zerostories e Turbo.

Dopo tre giorni di lavoro, i due team si ritroveranno sul Rubicone, confronteranno le due diverse soluzioni creative trovate al brief e elaboreranno un progetto condiviso.

A quel punto tutto sarà pronto per la presentazione a Smeg. Il progetto ha ottenuto il patrocinio del Comune di Savignano sul Rubicone, che sta anche aiutando l’agenzia nell’organizzazione logistica dell’impegnativa impresa. Per chi volesse in quei giorni andare a trovare i due team sulle rive del Rubicone, li troverà accampati poche decine di metri a sud del ponte presidiato dalla statua di Giulio Cesare.