MEDIA

Cairo Communication, in crescita i ricavi adv da tv e periodici


15.11.2018
Urbano Cairo

Il Gruppo registra un utile di 31,4 milioni nei primi nove mesi. La raccolta della concessionaria a ottobre e novembre 2018, pari a complessivi euro 31,8 milioni, è già in aumento di oltre il 13% rispetto al bimestre analogo del 2017

Il Consiglio di amministrazione di Cairo Communication, riunitosi ieri, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2018.

Il Gruppo ha conseguito ricavi consolidati lordi pari a euro 957,7 milioni (euro 882,7 milioni nei nel pari periodo 2017), sostanzialmente stabili rispetto al 30 settembre 2017 su base omogenea (al netto IFRS15 entrato in vigore l’1 gennaio 2018).

Il margine operativo lordo (Ebitda) e il risultato operativo (Ebit) consolidati sono pari rispettivamente a euro 117,7 milioni ed euro 75,7 milioni, in forte crescita rispetto al pari periodo del 2017 (rispettivamente euro 104,7 milioni ed euro 56,8 milioni). Il risultato netto di pertinenza del Gruppo è pari a euro 31,4 milioni rispetto a euro 17,3 milioni nel 2017.

Dopo i buoni risultati di RCS, con un risultato netto positivo di euro 52,1 milioni (vedi notizia), per Cairo Communication il settore editoriale televisivo (La7) ha registrato nel semestre un forte incremento degli ascolti del canale La7 (+29,6% sul totale giorno e +41,2% in prime time).

Gli ottimi risultati di share sono stati confermati in ottobre, con crescite del 40% sul totale giorno (sesta rete nazionale) e 48% in prime time (quinta rete nazionale).

Nel terzo trimestre 2018 la raccolta pubblicitaria complessiva dei canali La7 e La7d ha accelerato il suo trend di crescita (+11% con settembre a oltre il +13%) e sulla base del portafoglio ordini alla data del 13 novembre, la raccolta per la pubblicità trasmessa e da trasmettere sui due canali nei mesi di ottobre e novembre 2018, pari a complessivi euro 31,8 milioni, è già in aumento di oltre il 13% rispetto a quella realizzata nel bimestre analogo del 2017 (euro 28 milioni).

“Sulla base di questi risultati ci si attende di superare in modo rilevante l’obiettivo di crescita (+10%) comunicato ad agosto per la pubblicità sui due canali nell’ultimo quadrimestre 2018”, spiega la nota ufficiale diffusa ieri dal Gruppo.

Il settore editoria periodici Cairo Editore ha continuato a conseguire risultati positivi, realizzando un margine operativo lordo (Ebitda) e un risultato operativo (Ebit) rispettivamente pari a euro 6,9 milioni ed euro 6,1 milioni (euro 10,1 milioni ed euro 9,3 milioni nei primi nove mesi del 2017), impattati dai costi di lancio, nel terzo trimestre, di Enigmistica Mia pari a circa euro 0,5 milioni.

Cairo Editore con circa 1,6 milioni di copie medie vendute nei nove mesi gennaio-settembre 2018 (dati ADS) si conferma il primo editore per copie di settimanali vendute in edicola, con una quota di mercato di circa il 30%. Considerando anche il venduto medio delle testate non rilevate da ADS, ossia le vendite di Enigmistica Più e di Enigmistica Mia, le copie medie vendute sono circa 1,7 milioni.

Nel seguito del 2018, il Gruppo Cairo Communication continuerà a perseguire lo sviluppo dei suoi settori editoria periodica e raccolta pubblicitaria, continuando per Cairo Editore nella propria strategia volta a cogliere segmenti di mercato con maggiore potenziale, consolidando inoltre i risultati delle proprie testate.

Per tali settori, nonostante il contesto economico e competitivo, il Gruppo considera realizzabile l’obiettivo di continuare a conseguire risultati gestionali positivi.

Inoltre, il Gruppo si impegnerà con l’obiettivo di sviluppare la propria attività nel settore editoriale televisivo, per il quale si prevede il conseguimento anche nell’anno 2018 di un margine operativo lordo (Ebitda) positivo, anche grazie a una crescita a due cifre della raccolta pubblicitaria nel secondo semestre.