DIGITAL

Questionable porta la Voice Revolution ai brand


14.11.2018
I soci Marco Fontana, Mirko Lagonegro, Davide Panza

Questionable, la soluzione audio per Voice Assistant e Smart Speaker di DigitalMDE e Geotag, ha presentato lo scenario di questo nuovo ecosistema destinato a diventare protagonista nei prossimi anni, a cominciare dal successo annunciato di vendite di device in occasione del prossimo Black Friday e a Natale.

La presentazione ha evidenziato quanto il trend di utilizzo dei comandi vocali sia appena all’inizio nel nostro Paese, ma dai segnali che emergono in po’ da tutto il mondo dove queste interfacce audio sono già sviluppate, ci si attende che anche l’Italia non faccia eccezione visto che il sistema di comunicazione, la bocca per parlare e le orecchie per ascoltare, sono le stesse dappertutto.

La dimostrazione live nella Digital Arena ha messo in evidenza come la classica ‘search’ di prodotti o brand, fatta via voce sia su Google Assistant che su Amazon Alexa, non porti a una risposta di contenuti audio soddisfacente. Mentre Home ritorna in genere luoghi fisici, forte dell’integrazione nativa con Maps, i dispositivi Echo rispondono con i risultati eventualmente presenti nello store di Amazon.

“I Voice Assistant, se non supportati da apposite Action e Skill, cercano le informazioni secondo un loro algoritmo che non capitalizza le attività SEO che normalmente le aziende attuano, rendendo vani tutti gli sforzi di posizionamento”, ha spiegato Davide Panza, Cmo di DigitalMDE. Le prime case firmate Questionable sono disponibili su Google Assistant (le corrispondente Skill per Alexa sono in approvazione) e rispondono ai comandi ‘Ok Google, parla con il rombo di Puresport’, per calarsi nell’ambito delle esperienze di guida sportiva, e ‘Ok Google, parla con il piano B di Belén’ dove proprio la showgirl argentina ha dato la sua voce all’Action di casa Bellissima Imetec.

“Questionable è il risultato dell’unione di competenze strategiche, tecnologiche, contenutistiche e di media planning: in questo modo possiamo offrire ai clienti progetti consulenziali completi e personalizzati e non fermarci alla semplice realizzazione di Action e Skill. Ogni brand parlerà con la sua voce potendo dire ciò che vuole che l’utente ascolti, in modalità di navigazione vocale dinamica”, ha concluso Panza.