DIGITAL

Connexia: insieme alle aziende nel percorso di trasformazione digitale


12.11.2018
Paolo D'Ammassa

Il Ceo Paolo D’Ammassa: “Chiuderemo l’anno con un fatturato di 13,5 milioni di euro, una crescita del 23% rispetto agli 11 milioni del 2017. Numeri che confermano la validità del nostro impianto strategico”

Negli ultimi quattro anni Connexia è cresciuta del 20% ogni anno. Anche peril 2018 si conferma il trend di crescita a doppia cifra per la struttura guidata dal Ceo Paolo D’Ammassa: “Chiuderemo l’anno con un fatturato di 13,5 milioni di euro, una crescita del 23% rispetto agli 11 milioni del 2017. Numeri che confermano la validità del nostro impianto strategico. In controtendenza con molti big player, che assistono alla contrazione del proprio business e si vedono costretti a razionalizzare a livello di collaboratori, come agenzia abbiamo investito e investiamo tantissimo sulle persone, ispirandoci ai modelli collaborativi avanzati di stampo anglosassone”.

Connexia oggi si posiziona come società di consulenza di marketing e comunicazione, che unisce dati, creatività e tecnologia, per tutte quelle aziende che vogliono essere accompagnate lungo il proprio percorso di trasformazione digitale.

“C’è una forte domanda di semplificazione e di efficienza da parte delle aziende, che oggi più che mai hanno bisogno di individuare un interlocutore unico che le accompagni nel percorso di cambiamento digitale in maniera consapevole e coerente. Costruiamo relazioni di partnership d’eccellenza, trasferiamo know-how, entriamo nei più angusti temi di comunicazione e business dei brand, provando a guidarli in un processo di accelerazione e innovazione infunzione di nuovi comportamenti e abitudini di consumo”, spiega D’Ammassa.

Proprio nell’ottica di offrire maggiore integrazione e completezza nell’offerta di servizi con focus sui temi dell’innovazione, Connexia a giugno 2017 ha introdotto in azienda la funzione del Chief Innovation Officer, mentre lo scorso settembre è entrato a far parte del team un Chief Growth Officer, con il ruolo-chiave di gestire e ottimizzare i flussi commerciali.

Sempre quest’anno è stata lanciata Connexia Media House, hub creativo e di contenuto che sviluppa oggetti di comunicazione con tempi e modalità digital-first e, accanto alla casa di produzione interna, è arrivata lo scorso giugno anche la Divisione Corporate.

“Stiamo infine lavorando per consolidare anche l’area digital marketing, guardando all’acquisizione di una realtà specializzata e all’internalizzazione di nuove competenze – continua D’Ammassa -. In questo contesto, la nostra trasversalità di comunicazione, il pensiero data-driven e il controllo maniacale dei processi di delivery pensiamo possano risultare vincenti”.