CREATIVITY

Greenpeace e Cookies & Partners insieme per liberare il mondo dalla plastica


23.10.2018

Greenpeace si affida a Cookies & Partners per la campagna globale di pressione sulle aziende contro l’inquinamento da plastica. Con il suo nuovo report Greenpeace rivela che le grandi multinazionali degli alimenti e delle bevande, con i loro prodotti confezionati per lo più in plastica monouso, sono le vere responsabili della grave crisi ambientale dell’inquinamento da plastica, perché promuovono uno stile di vita e di consumo basato sull’usa e getta e non propongono nessuna alternativa, se non chiedere ai consumatori di riciclare.

Il report diffuso da Greenpeace ‘A Crisis of Convenience: The corporations behind the plastics pollution pandemic’, rivela, tra le altre cose, che solo il 9% di tutta la plastica prodotta a livello globale è stata correttamente riciclata, mentre il resto è stato bruciato o disperso nell’ambiente, inquinando il suolo, l’aria e i mari. “Se le multinazionali non invertiranno subito la rotta, l’inquinamento è destinato a peggiorare” si sottolinea in una nota .

Il trailer del ‘film’, realizzato da Cookies & Partners e Greenpeace per lanciare il report, sarà distribuito a livello globale tra i 55 paesi in cui l’organizzazione ambientalista è presente. “Essere nuovamente al fianco di Greenpeace, questa volta con una sfida globale, è per noi un grande onore. Speriamo che i marchi cui il report si rivolge rispondano alla chiamata di Greenpeace e liberino il mondo dalla plastica”, dichiara l’agenzia creativa. Insieme al video è stato realizzato un piano editoriale sempre global per invitare a firmare la petizione: greenpeace.org/breakfreefromplastic