MARKETING

Mattel on air per il Natale con il 60% del budget 2018


12.10.2018
Di Valeria Zonca
Samantha Cristoforetti

Due lanci di punta sono Polly Pocket e Mecard, oltre al mondo Barbie che si arricchisce di nuovi item, lancia il ‘Dream Gap Project’ e si prepara a compiere 60 anni nel 2019 con un piano media ad hoc

Barbie, la storica bambola made in Usa di Mattel che da quasi 6 decenni accompagna nella crescita le bambine di tutto il mondo, ha organizzato ieri a Milano un incontro al Mudec in occasione della Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze per lanciare il ‘Dream Gap Project’, importando nel nostro Paese una ricerca già partita negli Stati Uniti.

Dream Gap si prefigge di analizzare fattori che impediscono di superare il divario che separa le bambine dall’esprimere tutte le loro potenzialità e sarà condotta insieme al Dipartimento di Sociologia e di Ricerca Sociale dell’Università Milano Bicocca.

I primi risultati sono attesi tra un anno. Barbie ha sempre mostrato alle bambine di poter essere tutto ciò che desiderano, dando loro la possibilità attraverso il gioco di ricoprire ruoli differenti e intraprendere carriere di ogni genere – più di 200 – incoraggiando l’immaginazione, l’espressione e la scoperta di se stesse.

La missione del brand è proprio quella di dare valore al potenziale illimitato delle bambine, affinché siano consapevoli di poter raggiungere qualunque traguardo desiderino per il loro futuro.

Seguendo questa mission, il brand ha presentato ieri un altro modello femminile creando una bambola OOAK (One Of A Kind) con le sue sembianze: la pilota, ingegnera, astronauta e prima donna italiana negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) Samantha Cristoforetti, un modello femminile che incoraggia la prossima generazione di donne a non arrendersi nell’inseguire grandi sogni.

Andrea Ziella

La celebrazione di Samantha Cristoforetti e il proseguimento della campagna #MoreRoleModels, è solo una delle tante iniziative che Barbie perseguirà nel corso del prossimo anno in occasione del suo 60esimo anniversario, come ha spiegato Andrea Ziella, recentemente nominato Head of Marketing & Digital di Mattel Italia, a margine dell’evento.

“Barbie compirà 60 anni il 9 marzo ma tutto il 2019 sarà un anno di festeggiamenti e celebrazioni con un budget di comunicazione e un piano media dedicati. Ci saranno comunque altre novità nel 2019 a livello di prodotti, focus e iniziative”, ha dichiarato il manager.

Mattel si prepara anche a una presenza massiccia in pubblicità nell’ultimo trimestre 2018.

“Per noi il Natale è il periodo più importante sul quale investiamo il 60% del budget per essere presenti in comunicazione nel modo giusto e quindi raggiungere il consumatore nel modo giusto – ha proseguito Ziella -. Due sono le novità di punta. La prima è Polly Pocket, un brand del passato che abbiamo deciso di rilanciare con un nuovo look adattato alla realtà del momento, ma con una struttura di gioco che richiama il passato: un prodotto che si avvicina al mondo delle mamme Millennial con contenuti vicini alle bambine di oggi. Una serie tv partirà da fine ottobre su Cartoonito, mentre è già partita la campagna adv che proseguirà fino a Natale su canali tv kids, digital e social, strizzando l’occhio all’heritage del brand”.

La seconda novità è Mecard, rivolto prevalentemente al target maschile, le carte da gioco da cui escono delle macchine che si trasformano in ‘guerrieri’ che combattono per salvare la Terra.

“A metà settembre ha preso il via una serie tv su Boing, mentre da questo mese partirà una comunicazione ad hoc fino a Natale con spot tv, digital e la collaborazione di un influencer che da fine ottobre pubblicizzerà la nuova linea”.

Anche Barbie godrà di uno spazio importante in vista del Natale con nuovi lanci tra cui Casa Barbie, La Pizzeria di Barbie e Barbie Fiat 500: per ogni item è prevista una campagna pubblicitaria dedicata.

 

 

“Pezzi importanti per il successo delle strategie sono i nostri partner – ha detto Ziella -. A livello di pianificazione ci affidiamo a Carat che segue tutte le attività per tv e digital. Le piattaforme di Facebook e Google dove sono presenti i canali dei nostri brand, come su YouTube, sono altri partner fondamentali. Sulla parte digital e game ci segue Early Morning. La creatività degli spot è invece prevalentemente internazionale: in Italia viene realizzato al nostro interno l’adattamento, mentre per progetti locali one shot possiamo fare delle gare tra varie agenzie per selezionare il progetto migliore. Lo spot a sostegno del lancio di Barbie Fiat 500 è stato ideato e prodotto da Cinestudio”.

Fresco di nomina, Ziella ha raccontato a Today Pubblicità Italia anche quale sarà l’approccio al suo ruolo.

“Cercherò di utilizzare aspetti innovativi dell’azienda nel modo migliore, per riportare Mattel a un ruolo rilevante in un mercato altalenante e spinto da fenomeni: noi ci impegniamo non per vivere di fenomeni ma di garanzie, come la mission di Barbie di ispirare le bambine di oggi che saranno le donne di domani. Il messaggio di Mattel, che vuole essere consumer centric e digital first, è quello di continuare a investire su novità di brand e prodotto, ma anche su evergreen che rappresentano il nostro core. Il 2018 è un anno positivo con un investimento in comunicazione che è in linea con il 2017. I mezzi che utilizziamo sono un mix tra tv e digital, cercando di ottimizzare entrambi i canali secondo il consumatore di riferimento, ma anche guerrilla ed eventi per lanci di linee specifiche”, ha concluso il manager.