Gare

UM si aggiudica il media globale da 350 milioni di American Express


11.10.2018

Termina così la relazione ventennale con Mindshare

In seguito a una gara partita quest’estate, American Express ha nominato UM partner globale per  la strategia media planning e buying. Il centro media di IPG Mediabrands (Interpublics Group) subentra nell’incarico a Mindshare che da una circa vent’anni affiancava American Express sui media offline, sia a Digitas, (Publicis Groupe) che si occupava del media digital media. UM gestirà la strategia media per American Express in 22 mercati in tutto il mondo.

Il Ceo globale di UM Daryl Lee ha dichiarato in una nota interna mercoledì: “Questo è un momento di trasformazione per la nostra agenzia e per IPG e IPG Mediabrands che continuano a guidare il settore. Questa vittoria conferma la capacità di UM di offrire costantemente la migliore scienza, la migliore creatività, e migliori risultati per tutti i nostri clienti”. Al pitch, avevano partecipato anche Omnicom Media Group e Dentsu Aegis Network. Secondo la società di consulenza R3, American Express spende in pubblicità circa 400 milioni di dollari all’anno, pari a circa 350 milioni di euro. Su fronte creativo American Express collbora con Mcgarrybowen, affiancatasi nel giugno del 2017 a Ogilvy, storica agenzia di riferimento dell’azienda. In Italia American Express ha scelto a inizio 2018 We Are Social per la gestione dei social network e, più di recente, The Brand Shop e Iprospect per creatività e media della campagna ‘Il Tuo Business Vale Oro’.