CREATIVITY

Fondazione TIM lancia la campagna #disleggo2018


05.10.2018

Realizzata dallo studio Cappelli Identity Design, è declinata su web, social, affissioni e metro. Ieri i visitatori del sito repubblica.it hanno potuto vivere l’esperienza di un dislessico

Ha preso il via, in occasione della European Dyslexia Awareness Week 2018, Dislessia 2.0, la prima piattaforma in Italia che mette a disposizione di famiglie, docenti, studenti e pediatri strumenti digitali innovativi per lo screening gratuito delle difficoltà di lettura e la mappatura delle 5.000 scuole già certificate ‘Amiche della dislessia’.

L’iniziativa è realizzata da Fondazione TIM in partnership con l’Associazione Italiana Dislessia, l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, l’Istituto Superiore di Sanità e l’Istituto di Scienze Applicate & Sistemi Intelligenti del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Messina in collaborazione con il Ministero della Salute e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca che ne hanno monitorato la validità e gli effetti.

Fondazione TIM a supporto del progetto Dislessia 2.0 ha realizzato la campagna #disleggo2018 che ha l’obiettivo di creare attenzione su questo disturbo ed è caratterizzata da un visual che prende forma attraverso l’utilizzo delle lettere in movimento ricreando così le difficoltà nella lettura delle persone dislessiche.
Diversi copy invece creano attenzione e sensibilizzano verso il tema dell’inclusione per migliorare la qualità di vita di chi è affetto da DSA.

La campagna, realizzata dallo studio Cappelli Identity Design, è declinata sul web, sui social, sulle affissioni del circuito Grandi Stazioni e metro.

Ieri i visitatori del sito repubblica.it hanno potuto vivere l’esperienza di un dislessico: la pagina infatti ci mostra come viene letta da chi è affetto da DSA.