MEDIA

La radio fa sistema: adv a +18,2% in agosto, primi 8 mesi a +6,3%


27.09.2018
Di Claudia Cassino

Presentata ieri la campagna di FCP-Assoradio ‘Laradiorende’ per promuovere gli investimenti sul mezzo

Il fatturato della radio è in crescita costante dal 2014, ma la quota degli investimenti pubblicitari complessivi destinati al mezzo è ancora ferma al 6%.

Per promuovere sempre più la radio come mezzo efficace per la comunicazione delle aziende, dal 15 agosto alla metà di settembre è andata on air la campagna dal titolo ‘Laradiorende!’, iniziativa nata dalle concessionarie aderenti a FCP-Assoradio: FONO.VI.PI, Manzoni, Mediamond, Open Space, Rai Pubblicità, RDS Advertising, System24, Teamradio. Punto di forza della radio è infatti anche la capacità di fare sistema, sia a livello di editori sia di concessionarie.

“L’obiettivo della campagna è quello di aumentare il numero degli inserzionisti che scelgono la radio per le loro campagne di comunicazione – spiega Fausto Amorese, presidente di FCP-Assoradio -. Nel 2017 i clienti che hanno pianificato il mezzo sono stati 1.200, ma riteniamo che siano ancora pochi. In ogni caso da gennaio ad agosto 2018 gli inserzionisti sono cresciuti del 7%”.

In crescita, nello stesso periodo, anche la raccolta pubblicitaria rilevata dall’Osservatorio FCP-Assoradio: +18,2% nel solo mese di agosto (grazie a settori come tempo libero, bevande, alcolici e media/editoria, vedi il debutto di DAZN), con un progressivo nei primi otto mesi dell’anno del 6,3%.

“La radio, inoltre, è in grado di raggiungere il suo target anche in esterna: nel 2017 sono state ben 300 le giornate di eventi live organizzate dalle emittenti nazionali, per un totale di 8 milioni di contatti: significa che l’8% della popolazione italiana ha partecipato a un evento ‘live’ organizzato da un radio”, continua Amorese.

 

 

La creatività e la produzione della campagna ‘Laradiorende’ sono a cura di Trip Multimedia Group, Square e di altre sigle del gruppo xG Publishing di Paolo Monesi, che ha vinto una consultazione a cui hanno partecipato 6 agenzie.

Articolata su 8 soggetti radio e un video explainer, l’iniziativa ha voluto ribadire le caratteristiche di un mezzo che non smette di stupire per efficacia, vitalità e adattabilità. Un minisito organizzato in sezioni dedicate (laradiorende.it) ha approfondito i 10 perché la radio sia per le aziende un reale motore di crescita, fornendo una serie di dati e ricerche su come renda

“Efficaci, Interessanti, Precisi, Seguiti, Famosi, Desiderati, Vicini, Convincenti, Creativi” i prodotti che la utilizzano come veicolo pubblicitario.

Sul sito anche la sezione dello streaming, dedicata all’ascolto digitale di tutte le emittenti delle Concessionarie. La campagna si è proposta di fare informazione e formazione tanto attraverso la suggestione e l’emozione quanto attraverso dati concreti: su ROI, target, audience, modalità di ascolto, percezione del mezzo, complementarietà con gli altri mezzi.

Dati mutuati da indagini promosse dalle stesse concessionarie che hanno aderito alla campagna, come la ricerca RadioCompass, realizzata da Mindshare con il coordinamento di FCP-Assoradio e la cui quarta edizione è prevista a inizio 2019: il 23 gennaio a Milano, presso la sede del Sole 24 Ore, e il 25 gennaio a Roma, presso lo Spazio Novecento. Un secondo flight della campagna ‘Laradiorende’ sarà on air da fine dicembre a fine gennaio, proprio in concomitanza della nuova edizione di RadioCompass.