CREATIVITY

Aperte le iscrizioni al GrandPrix Relational Strategies. Si rinnova la partnership con PR Hub


17.09.2018
Di Andrea Crocioni
Andrea Cornelli, portavoce di PR Hub

A novembre torna l’appuntamento con il premio di TVN Media Group dedicato alle attività di brand reputation, experience & activation

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni alla 25esima edizione del GrandPrix Relational Strategies, il premio di TVN Media Group dedicato alle attività di brand reputation, experience & activation che si terrà a Milano nel mese di novembre.

Anche quest’anno sul palcoscenico dell’evento si confronteranno i migliori progetti negli ambiti digital, Pr, eventi, promo e branded entertainment. Si conferma per il quarto anno consecutivo la partnership con PR Hub, parte integrante dell’organizzazione dell’award, in campo per dare ulteriore impulso di sistema e creare un’occasione di crescita per il comparto.

“Questa collaborazione non è nata per caso, è una scelta voluta e condivisa con TVN Media Group che si è rinsaldata con il tempo e ha le sue radici in una visione comune di quelle che sono le necessità e le ambizioni del mondo della comunicazione, italiana e non solo”, ha sottolineato Andrea Cornelli che della piattaforma partecipativa delle società di Relazioni Pubbliche e Comunicazione è portavoce.

“Anche nel 2018 abbiamo fortemente voluto questa partnership, convinti del fatto che il GrandPrix Relational Strategies rappresenti in questo momento il miglior palcoscenico in ambito nazionale per poter davvero valorizzare quelle che sono le campagne e i progetti giudicati più strategici, sia nei contenuti che negli obiettivi. Oggi un’opportunità rara”, ha aggiunto.

Uno dei molti punti di forza del GrandPrix Relational Strategies sta nella capacità di rinnovarsi anno dopo anno, in perfetta armonia con l’evoluzione del mercato. Un elisir di lunga vita che ha consentito al premio di non perdere mai la sua attualità.

“Questo premio, grazie all’impegno di TVN, non rappresenta solo una testimonianza dei valori del presente, ma è sicuramente uno stimolo per portare il settore verso quelli che dovranno essere i valori sempre più centrali per il futuro – ha affermato Cornelli -. In un’epoca in cui si rischia quotidianamente di perdere l’identità in nome dell’integrazione dell’offerta, noi lavoriamo  per l’identificazione e la tutela dei diversi Dna che, abbinati alla capacità di osservazione e alla volontà di identificare e avviare contaminazioni e sinergie, sono e saranno il vero valore aggiunto della consulenza che si andrà a proporre ad ogni cliente. Contaminazione che, infatti, non deve mai intendersi come sovrapposizione, sia ben chiaro. È un tema di oggi e di domani. Noi ci muoviamo nell’ottica di una ricerca di integrazione, di sinergie, tutelando le verticalità. Questo è l’approccio che condividiamo con tutte le diverse anime rappresentate all’interno di Assocom e che il GrandPrix sposa in pieno. Dna diversi devono saper trovare punti di contatto e di vera, piena collaborazione per poter garantire il meglio al cliente”.

E ha aggiunto: “Questa partnership ha aiutato l’award a orientarsi in uno scenario sempre più articolato e ad anticipare le tendenze del mercato. Il fatto che le categorie non siano rigidamente definite e immodificabili ma modellate su quello che il mercato sta chiedendo, rappresenta un plus che coinvolge con  grande entusiasmo tutte le nostre agenzie.

Parlare di Relational Strategies, del resto, significa ridare centralità alla strategia, un concetto chiave per noi comunicatori e soprattutto per noi PR, che tende a contrastare il fenomeno di una deriva del mercato e degli investimenti verso operazioni e progettualità magari di grande impatto emotivo ma estremamente tattiche.

Cornelli, in conclusione, ha posto l’accento sul contributo del GrandPrix alla crescita ‘culturale’ del settore: “Trovo che momenti come questo abbiano una straordinaria valenza educativa per tutto il mercato, dalle agenzie ai responsabili marketing e comunicazione delle aziende. Questo award permette di guardare avanti, cogliere spunti e ispirazioni. Ma non solo, consente di confrontare pensieri, il modo di porsi con chi sta accanto. Dobbiamo tutti renderci conto che l’evoluzione del singolo non può prescindere dall’evoluzione e dalla crescita degli altri,  di un intero comparto. Questo premio ci regala uno straordinario stimolo ad educare verso la condivisione, verso quello ‘sharing’ della conoscenza che in altri settori è da tempo una necessità obbligata ma che nel nostro mondo ha fatto più fatica a essere colto. Il GrandPrix Relational Strategies aiuta a rendere più frequente, intenso e leale il rapporto tra i diversi attori coinvolti, clienti e agenzie. Rende a tutti evidente la necessità di identificare obiettivi comuni su cui concentrarsi pur ricoprendo ruoli diversi sul libero mercato”.

Per informazioni: relationalstrategiesgrandprix.com, grand.prix@tvnmediagroup.it.