MEDIA

RadioMediaset: polo da 12,6 milioni di ascoltatori e adv in crescita a doppia cifra


14.09.2018
Di Claudia Cassino
Paolo Salvaderi

Presentata ieri agli investitori l’offerta della nuova stagione delle emittenti del Biscione che, con l’acquisizione di Radio Monte Carlo, hanno raggiunto il 17,6% di ascoltatori nel quarto d’ora medio dalle 6 alle 24 nel primo semestre 2018. Tra le novità: la nascita di 105 Trap e l’arrivo sulla rete ammiraglia di Barty Colucci con Lodovica Comello in ‘A me mi piace’. Teo Teocoli ‘scalda’ il drive time di R101 con ‘L’ora del Teo’. Al via dal 17 settembre la nuova campagna di Radio 105 dal claim ‘Proud to be different’ del valore di 2,5-3 milioni di euro. Nella prima settimana di ottobre si accende Virgin Tv sul canale 157 del dtt, intanto il Gruppo punta all’espansione all’estero a partire dalla Spagna

 

RadioMediaset ha presentato le novità della nuova stagione ieri sera al Fabrique di Milano, club con cui il gruppo ha siglato un accordo di sponsorizzazione triennale, di fronte a circa 1.500 persone tra investitori, centri media, giornalisti, major e case discografiche. Sul palco, a raccontare i numeri, il posizionamento e le novità delle emittenti, si sono susseguiti gli interventi di Marco Giordani, chief financial officer del Gruppo Mediaset, Stefano Sala, amministratore delegato di Publitalia e vicepresidente di Mediamond, e Paolo Salvaderi (nella foto), amministratore delegato di RadioMediaset.

Giordani ha ricordato l’importanza dell’asset radiofonico per il gruppo: dal punto di vista finanziario, gli obiettivi sono stati raggiunti con due anni di anticipo rispetto al piano industriale e in soli tre anni  la redditività delle attività radiofoniche è arrivata a pesare circa il 20% sul fatturato del gruppo. Grazie ai buoni numeri del comparto, Mediaset sta studiando l’espansione del settore radio a livello internazionale attraverso operazioni che non sono state ancora rese note, ma che dovrebbero avere come punto di partenza la Spagna.

Dal punto di vista degli ascolti, con la recente acquisizione del 100% di Radio Monte Carlo, ora RadioMediaset controlla quattro emittenti nazionali (Radio 105, Virgin Radio, R101 e RMC) e la superstation Radio Subasio: in tre anni il Biscione ha costruito un polo che vale 12,630 milioni di ascoltatori nel giorno medio, con una quota d’ascolto del 17,6% nel quarto d’ora medio dalle 6 alle 24 (dati Ter, primo semestre 2018). “Al di là dell’aspetto quantitativo, si tratta di cinque brand potenti e riconosciuti, cinque emittenti che non convergono e che hanno un basso livello di duplicazione dal punto di vista del posizionamento e dei target”, sottolinea Salvaderi. “Con l’ingresso di Radio Monte Carlo, l’emittente più iconica del panorama radiofonico nostrano, siamo riusciti ad avere un portafoglio completo, apprezzato dagli ascoltatori e strategico per gli investitori”.

Per quanto riguarda la raccolta pubblicitaria, affidata a Mediamond (che gestisce anche Radio Norba e Rmc Sport Network), l’andamento delle emittenti RadioMediaset è superiore alla media degli investimenti sul mezzo radio che hanno registrato, da gennaio a luglio, un incremento del 5,5% (fonte FCP-Assoradio). “Cresciamo di circa il doppio rispetto al mercato, con un buon turnover di clienti”, ha detto Sala. Il manager ha sottolineato come l’ingresso del gruppo abbia rinvigorito il mercato della pubblicità radiofonica nel complesso, introducendo un elemento di sana competizione all’interno di un settore statico fino a qualche anno fa. Aziende che prima non investivano sul mezzo hanno scoperto la radio, tanto che oggi il “10% del nostro fatturato arriva da clienti nuovi”.

La chiusura d’anno per la pubblicità sulle emittenti RadioMediaset è prevista “ampiamente al di sopra del mercato”, come ha precisato Davide Mondo – ad di Mediamond – al termine della presentazione, per un valore di raccolta pari a circa 70 milioni di euro.

Il posizionamento

Spiega Salvaderi: “Virgin Radio (con 2.566.000 ascoltatori nel primo semestre 2018, ndr), per formato e genere, è un’emittente rock, dal posizionamento largo ma molto profilato, mentre Radio 105 (4.744.000), che ha un formato di radio parlata, è più focalizzata sul target 25-44 anni. R101 (2.060.000) è una radio di flusso con un’audience più adulta di quello di 105, mentre Radio Monte Carlo (1.375.000) ha un pubblico di classe sociale alta e medio alta, leggermente più femminile e adulto (35-54 anni fino a 64). C’è poi Radio Subasio (1.885.000): una superstation con forte focalizzazione sul centro-sud, ma che ha i numeri di una radio nazionale”.

Le novità del palinsesto autunnale – al via dal 17 settembre – riguardano in particolare R101 e Radio 105, mentre RMC – appena acquisita – sarà rafforzata nel posizionamento attuale e oggetto di interventi di marketing. “Per quanto riguarda R101, l’obiettivo è aumentare la fidelizzazione del pubblico e farla crescere negli ascolti”, continua Salvaderi. Alla mattina, nella fascia 12-13, arriva la ‘strana coppia’ Alvin & Katia Follesa, in onda dal lunedì al venerdì con ospiti e personaggi dello spettacolo, mentre il drive time serale (18.30-20) si arricchisce dal 1° ottobre con il buon umore de ‘L’Ora del Teo’, il nuovo programma con Teo Teocoli, Nino Formicola e Silvia Notargiacomo. Anche il drive time di Radio 105, fascia in cui prima andava in onda ‘105 Matrix’, sarà al centro di un’importante novità. Da Rds arriva infatti Barty Colucci con il programma ‘A me mi piace’ (dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 20): un programma che ha le caratteristiche di un morning show divertente e leggero, ma ribaltato nella fascia del rientro serale. Sarà affiancato da Gibba e dalla new entry Lodovica Comello “che ha tutte le carte in regola per diventare la novità radiofonica dell’anno”, commenta Salvaderi. Radio 105 ha, infine, stretto una partnership con Charlie Charles – produttore di Sferaebbasta, Ghali e Guè Pequeno – per esplorare il mondo della musica trap, vera tendenza del momento. Il progetto è articolato su tre fronti: un programma radiofonico, un canale radio online dal palinsesto verticale e un’app. Il programma ‘105 Trap’ sarà on air dal 17 settembre dal lunedì al venerdi dalle 21 alle 22, condotto da Moko con Charlie Charles e Shablo.

‘Proud to be different’

Per Radio 105 è prevista inoltre una massiccia campagna pubblicitaria, on air dal 17 settembre, dal claim ‘Proud to be different’. Sviluppata da un team creativo interno, con il coinvolgimento degli speaker della radio, sarà on air in televisione ma prevede anche digital (video), social, attività Sem e Seo, stampa e affissioni. “Sarà una campagna di posizionamento importante, del valore di circa 2,5/3 milioni di euro”, precisa l’ad di Radio Mediaset. La comunicazione delle altre emittenti sarà a supporto dei singoli programmi, come il nuovo show di Teocoli su R101.

Si accenderà, infine, nella prima settimana di ottobre Virgin Tv, posizionato sul canale 157 del digitale terrestre: “Sarà una tv che non vivrà solo di clip musicali, ma di programmi ed eventi, con testimoni e protagonisti del mondo del rock, e si avvarrà dei conduttori storici della radio come Paola Maugeri”, conclude Salvaderi. Il lancio di Virgin Tv sarà sostenuto da una campagna on air sulle property radiofoniche del gruppo, ma anche su digital, quotidiani, periodici e affissioni. La creatività, sviluppata internamente, si affianca a quella di Virgin Radio on air recentemente con Jared Leto come testimonial.

Per suggellare il legame del gruppo con la musica Trap, ieri sera al termine della presentazione si sono esibiti Gué Pequeno, Rkomi e Drefgold, mentre il dj set è stato animato da Charlie Charles e dj Shablo.