MEDIA

Hearst Italia: da novembre Elle diventa settimanale


04.09.2018
Maria Elena Viola

Hearst Italia punta sul mercato dei settimanali e trasforma Elle, il principale brand del gruppo, in un settimanale. Elle entrerà, a partire dal prossimo novembre, nell’arena dei settimanali moda, il segmento più ricco di pubblicità per i periodici italiani, con l’obiettivo dichiarato di conquistarne la leadership.

Per raggiungere questo ambizioso traguardo, Hearst Italia costituisce la redazione stampa e digital più forte e numerosa del settore, con eccellenze nella moda, ma anche nella beauty e nell’attualità. Al gruppo originario di Elle mensile, si aggiunge infatti tutta la redazione di Gioia!.

L’ultimo numero mensile di Elle uscirà a metà ottobre, per tornare da novembre come settimanale e contestualmente Gioia! cesserà le pubblicazioni.

Maria Elena Viola (nella foto) assume la carica di Direttore Responsabile Elle, affiancata da Antonella Antonelli, Creative Director Elle, che avrà il compito di guidare l’immagine e il posizionamento moda.

Elle diventa settimanale perché siamo fortemente convinti che con qualità dei contenuti, coerenza di posizionamento fra print, digital e social e un brand internazionale così forte, si possano appassionare le lettrici, fornire un media efficace ai clienti pubblicitari e far crescere i fatturati. Cadenza e contenuti di un settimanale moda, e del suo sito, consentono più potenziale di crescita rispetto ad un mensile – dichiara Giacomo Moletto, ceo di Hearst Italia e Western Europe -. Inoltre, lo storico successo dell’edizione francese conferma come Elle sappia combinare il DNA del settimanale con un’immagine moda particolarmente qualitativa, potendo anche contare su collaboratori quali fotografi e modelle che abitualmente privilegiano le fashion bible mensili. In più, grazie al network internazionale, i nostri partner avranno l’opportunità di sviluppare progetti di comunicazione multimediale di respiro internazionale”.

Attualmente il network di Elle, inclusa la Francia e le edizioni internazionali, comprende 45 edizioni in 43 paesi.