MEDIA

Sport a misura di fan: al via la rivoluzione di DAZN


03.08.2018
Di Andrea Crocioni

di Andrea Crocioni

Una proposta costruita dai fan per i fan: questo è DAZN, il servizio di streaming live e on demand del gruppo Perform, che si propone di rivoluzionare la fruizione mediatica dello sport portandola a un livello più alto. I riferimenti sono Netflix e Spotify e gli obiettivi sono altrettanto ambiziosi.

DAZN (dazn.it) è stato lanciato ieri in Italia con un evento a Milano a cui hanno partecipato grandi ospiti dello sport e dello spettacolo, e che è stato presentato da Diletta Leotta ‘prima donna’ della piattaforma digitale.

I punti di forza del progetto vogliono essere l’accessibilità, la flessibilità e la garanzia di poter fruire di un’ampia varietà di contenuti sportivi senza vincoli a 9,99 euro al mese. La società ha svelato la ricca offerta multi-sport che comprende più di 1.500 ore di contenuti premium live ogni anno visibili su Smart Tv e su un’ampia gamma di device connessi a Internet: un’offerta multi-sport destinata ad arricchirsi nei prossimi mesi.

I principali diritti sportivi acquisiti da DAZN sono: 114 match in esclusiva a stagione di Serie A (che ne rappresentano il 30% dell’offerta) e 462 partite della Serie B per il triennio, LaLiga, Ligue 1 e Ligue 2, Copa Libertadores, Copa Sudamericana, Coppa d’Africa, la FA Cup e la EFL Cup (Coppa di Lega inglese), NHL, MLB, Heineken Champions Cup, Guinness Pro14, UFC, Matchroom Boxing, Showtime Boxing, Bellator MMA, PDC Darts e il World Rally Championship (WRC).

 

 

“Inizia una nuova era per la trasmissione dello sport in Italia e si compie un nuovo passo nel nostro viaggio per diventare il maggiore broadcaster sportivo al mondo – ha commentato James Rushton, ceo di DAZN -. Dopo mesi di preparativi, siamo orgogliosi di svelare un impressionante schieramento di contenuti, su un’unica piattaforma, per una tariffa mensile accessibile, senza contratti a lungo termine. Abbiamo creato, qui come negli altri mercati dove siamo presenti, un modo migliore e più equo per guardare lo sport, pensato per le abitudini di visualizzazione contemporanee. Ciò è in linea con la nostra filosofia secondo cui gli appassionati devono venire al primo posto”.

Il primo appuntamento con il grande calcio in diretta su DAZN è in programma domani, quando alle 14.00 PSG e Monaco scenderanno in campo a Shenzhen per il Trophée des Champions.

Ieri, durante l’evento è stata presentata la squadra di DAZN per la Serie A, che include, oltre al brand ambassador Paolo Maldini, i commentatori Andriy Shevchenko e Luis Figo, Diletta Leotta e Giulia Mizzoni, conduttrici, Francesco Guidolin e Roberto Cravero, opinionisti, Pierluigi Pardo, Massimo Callegari, Stefano Borghi, Ricky Buscaglia, Edoardo Testoni e Riccardo Mancini, telecronisti.

“DAZN potrà contare su una squadra eccezionale di talent per raccontare al meglio la Serie A e tutto lo sport. Proporremo analisi, approfondimenti, passione e statistiche con uno stile fresco e innovativo – ha commentato Marco Foroni, head of Sports di DAZN per l’Italia -. Annunceremo presto altri collaboratori che andranno a completare la nostra line-up”.

Per quanto riguarda gli obiettivi di DAZN in Italia il cco Jacopo Tonoli ha preferito non rilasciare numeri: “Sono sicuramente ambiziosi e commisurati all’investimento per l’acquisizione dei diritti – ha commentato -. I big match che trasmetteremo rappresentano la chiave per conquistare nuovi appassionati a partire dal primo grande incontro delle Serie A Lazio-Napoli sabato 18 agosto alle 20.30. Il nostro obiettivo in questo momento è far capire chi siamo e come si utilizza la piattaforma: del resto siamo un broadcaster nuovo e dobbiamo farci conoscere. Per questo abbiamo previsto un investimento importante in comunicazione e in questo senso stiamo lavorando con campagne di branding per aumentare l’awarenes (i partner sono The Big Now per la creatività e Dentsu Aegis per il media, ndr). Naturalmente lavoreremo anche sulle partnership e per conquistare nuovi abbonati andremo a comunicare in modo molto profilato sul web in una logica programmatic”.

Inoltre, per rendere DAZN il più accessibile possibile agli appassionati italiani, la piattaforma ha recentemente stretto accordi con Sky e Mediaset Premium per rendere il servizio disponibile ai loro clienti.