MEDIA

Radio 24, nel primo semestre raccolta pubblicitaria meglio del mercato


27.07.2018
Massimo Colombo

Il direttore generale commerciale del Gruppo 24 Ore, Massimo Colombo, spera di raggiungere i 2,5 milioni di ascoltatori. In arrivo una survey online sul gradimento dei programmi, mentre viene ritoccato al rialzo del 3-4% il costo per GRP’S. In definizione i mezzi su cui sarà on air la campagna di comunicazione firmata da Simonetti Studio

di Claudia Cassino


Forte di un primo semestre in cui ha sfiorato il risultato record dei 2,2 milioni di ascoltatori nel giorno medio (vedi ultimi dati RadioTER), Radio 24 ha presentato ieri la nuova stagione 2018/2019 che vede la conferma delle voci e dei programmi di punta, con alcune importanti innovazioni relative alla mattinata dal lunedì al venerdì e al week end.

L’investimento sul nuovo palinsesto va di pari passo con quello per l’acquisto di nuove frequenze sul territorio nazionale e sul DAB, lo standard per la trasmissione audio in digitale, che ha l’obiettivo di ampliare ulteriormente il bacino di ascoltatori dell’emittente.

“La speranza è di arrivare a raggiungere i 2,5 milioni di ascoltatori”, osserva Massimo Colombo, direttore generale commerciale del Gruppo 24 Ore.

“I risultati raggiunti fin qui ci danno ragione, gli ascolti sono stati costantemente in crescita negli ultimi anni. Non solo, per monitorare puntualmente l’andamento dei nostri programmi lanceremo una survey online sul gradimento delle singole trasmissioni”.

La ricerca di RadioTER, di cui Colombo è comunque soddisfatto (“ricordiamo che per un lungo periodo la radio non ha avuto i dati di ascolto”), manca infatti di dati più “tempestivi”.

Quanto alla raccolta pubblicitaria, anticipa il manager, “l’andamento di Radio24 nel primo semestre è superiore a quello del mercato”.

Mercato che, secondo gli ultimi dati FCP-Assoradio (vedi notizia), da gennaio a giugno ha messo a segno un incremento del 6,8%. Dati gli ottimi risultati e la penetrazione elevata sui target più pregiati dal punto di vista commerciale (sui ‘top clients’ Radio24 raggiunge picchi di share del 16%, con l’8-10% nella fascia del mattino) è previsto, inoltre, un ritocco al rialzo del costo per GRP’S di circa 3-4 punti percentuali sui principali target di riferimento.

Nel piano di rafforzamento di Radio24 rientra anche la nuova campagna di comunicazione, firmata da Simonetti Studio, che sarà on air prossimamente su mezzi ancora in via di definizione.

“Siamo poi in prima linea nell’esplorazione delle nuove frontiere digitali – prosegue Colombo -. Il progetto ‘AI Anchor’ ha appena ottenuto il finanziamento del Google DNI Fund (vedi notizia) per realizzare contenuti audio da fruire tramite podcast personalizzati e lo sviluppo di nuovi servizi per gli assistenti virtuali di ultima generazione”.

“Si tratta di un prodotto – conclude il dg commerciale del Gruppo – che, una volta a regime, potremo vendere alle aziende”.

Il palinsesto

Maria Latella

Il nuovo palinsesto al via dal 3 settembre prevede alcune importanti novità che riguardano in particolare la fascia del mattino e il week end. Tra queste, l’arrivo di Maria Latella alla conduzione di ‘24Mattino’ (dalle 6.30 alle 9) al posto di Luca Telese, affiancata a partire dalle 8.15 da Oscar Giannino: oltre alla lettura dei giornali e al racconto dei fatti del giorno, Latella dedicherà uno spazio anche alla scoperta delle false notizie, una sorta di ‘fake news detector’.

A seguire (9-11) il nuovo morning show di Alessandro Milan ‘Uno, nessuno, 100Milan’ sui fatti e i temi dell’attualità visti con lo sguardo ‘laterale’ del conduttore, che costruirà una sua personale prima pagina dei fatti del giorno. In questo programma ‘pirandelliano’ sarà accompagnato ancora una volta da Leonardo Manera.

Dal lunedì al venerdì, confermati i vari programmi di successo come Melog di Gianluca Nicoletti, Il falco e il gabbiano di Enrico Ruggeri, Tutti Convocati con Carlo Genta, Pierluigi Pardo e Giovanni Capuano, Focus Economia di Sebastiano Barisoni e La Zanzara di Giuseppe Cruciani con David Parenzo.

Tra le novità del week end, al sabato mattina alle 10.30 arriva ‘Io sono il cattivo’ (in collaborazione con Audible, società di audiolibri e podcast del gruppo Amazon) in cui Gianpaolo Musumeci racconta le vite e le storie dei signori del male internazionali. Conferme per le buone notizie di Alessio Maurizi (‘Si può fare’), il mondo visto attraverso i social di Marta Cagnola (‘Radiotube’) e la strana coppia Oldani-Pardo (‘Mangia come parli’).

La domenica mattina si parla di dinamiche familiari e di cibo con ‘Nessuna è perfetta’ di Maria Latella, i ‘PadriEterni’ di Federico Taddia e Matteo Bussola e la ‘Bufala in tavola’ di Nicoletta Carbone.

Al pomeriggio nasce, invece, il contenitore ‘Passione Domenica’: dalle 14 alle 20 spazio alle passioni degli ascoltatori che si esprimono tipicamente nell’ultimo giorno della settimana. Tra queste, il nuovo talent show ‘V Factor’ in cui Pino Insegno (dalle 14 alle 15) inviterà gli ascoltatori a tirare fuori il loro talento di aspiranti doppiatori. Poi, ancora, i viaggi (‘Globetrotter’), il giardinaggio (‘Il giardino segreto’), le due ruote (‘A ruota libera’), lo sport (‘Olympia’) e la musica (‘Sound Check’).