WORLD

Publicis Groupe, secondo trimestre a -2,1%


20.07.2018
Arthur Sadoun

Publicis Groupe ha registrato nel secondo trimestre del 2018 ricavi pari a 2,198 miliardi di euro (-8,3%), con una crescita organica in calo del 2,1%. Nel primo trimestre la crescita organica era stata positiva (+1,6%).

La performance non brillante, come ha spiegato il chairman e ceo Arthur Sadoun, è in parte dovuta al rallentamento del business di Publicis Health negli Stati Uniti, che ha impattato negativamente per 30 milioni di euro, e al quadro di incertezza dovuto all’implementazione del GDPR in Europa. Ciononostante, ha detto Sadoun, è attesa una ripresa nel secondo semestre dell’anno e “siamo fiduciosi di raggiungere a fine anno l’obiettivo crescita e incremento del margine rispetto al 2017”.

Quanto alle aree geografiche, cala la crescita organica in Europa (-3,6%), Nord America (-2,3%) e Asia Pacifico (-2,1%), mentre aumenta in America Latina (+7,2%) e Medio Oriente e Africa (+4,5%).

“In realtà – ha aggiunto Sadoun – stiamo vivendo una crescita molto elevata, superiore al 25%, in quello che sarà il nucleo della nostra offerta in futuro: ovvero dati, creatività dinamica e trasformazione del business digitale. Essere al centro della trasformazione dei nostri clienti ci ha fatto confermare la fiducia di vecchi clienti e vincere new business, sia globalmente con Daimler, Campbell’s e Marriott, sia localmente con McDonald’s, Macy’s e Nestlé. Lo slancio continua nel terzo trimestre e solo la scorsa settimana abbiamo annunciato le vittorie del media Lenovo a livello globale, di P&G Shopper nel Regno Unito e di Nestlé negli Stati Uniti”.