WORLD

GroupM, investimenti adv a +4,5% nel 2018


21.06.2018

GroupM ha aggiornato le sue previsioni di investimento pubblicitario 2018 e ha pubblicato le sue previsioni per il 2019.

Secondo il network quest’anno ci saranno 24 miliardi di dollari di nuovi investimenti pubblicitari netti, il miglior incremento annuale dopo il ritorno dalla recessione globale nel 2010.

GroupM stima che gli investimenti pubblicitari totali cresceranno del 4,5% nel 2018 e del 3,9% nel 2019. Il gruppo ha anche riferito che l’investimento del 2017 è cresciuto del 3,5%, superiore al 3,1% precedentemente previsto.

L’aumento degli investimenti da parte degli inserzionisti nel digital prosegue e continua a essere il tema predominante nell’ultimo rapporto della holding di Wpp.

A livello globale, la pubblicità digitale passerà dai 198 miliardi di dollari del 2017 (+15%, mentre in precedenza era stato stimato +12%) ai 221 miliardi di dollari nel 2018 (+12%) e ai 243 miliardi di dollari nel 2019 (+10%). La quota di mercato del digital per il 2018 salirà al 39%, rispetto al 36% in più del GroupM precedentemente previsto. Nel 2019, GroupM prevede che la quota del digitale raggiungerà il 42%.

La pubblicità digitale rappresenterà il 95% della nuova crescita pubblicitaria globale netta nel 2018 e il 99% nel 2019. Escludendo la Cina, nel resto del mondo Facebook e Google hanno colto il 135% della crescita degli investimenti pubblicitari digitali nel 2017 secondo l’analisi di GroupM che ha anticipato che queste due società rappresenterebbero il 186% della crescita del digitale, ma che la linea tra ‘digitale’ e ‘broadcast’ continua a diventare meno distinta.

Le entrate pubblicitarie che sfociano nei servizi IP forniti dai marchi di tv broadcast sono considerate ‘digitali’.

Stati Uniti, Cina, Regno Unito, Giappone, India e Filippine sono i maggiori contributori alla crescita a livello globale.