DIGITAL

Il filtro di Young Signorino è ideato dal team digitale di Armando Testa


21.06.2018

In questi giorni sta spopolando sul web il filtro di Facebook che riproduce in maniera perfetta sul volto di chi lo utilizza tutti i tatuaggi di Young Signorino, il trapper più discusso e più popolare del momento. Personaggi famosi, influencer e testate web hanno ripreso e condiviso questo filtro che nell’arco di 24H è diventato virale coinvolgendo anche Nicola Savino, Dj Albertino, Federico Russo e testate come Rolling Stones Italia.

Dietro a questo filtro in realtà aumentata c’è il team digitale di Armando Testa, e in particolare, Damiano Gui, UX Designer che ha ideato e realizzato il progetto. Non è il primo esperimento di questo genere per l’agenzia guidata da Marco Testa che ha già utilizzato la tecnologia dei filtri in realtà aumentata di Facebook con la direzione creativa di Jacopo Morini e Antonello Falcone per diversi clienti nazionali e internazionali (tra gli altri Chiquita e WWF). “In Armando Testa crediamo che il digitale debba essere uno strumento per allargare le opportunità creative e non solo un altro canale per distribuire le nostre idee – dichiara Giuseppe Mayer, CDO del Gruppo -. Ecco perché continuiamo a sperimentare e ricercare soluzioni in grado di permettere ai nostri clienti di realizzare non solo messaggi, ma esperienze di valore in grado di diventare rapidamente popolari e capaci di far crescere il business dei nostri clienti anche in un mondo così frammentato ed in costante evoluzione”. Art director: Giulia Richetta.