MARKETING

Accordo tra AGCOM e IAP per un controllo più efficace della comunicazione commerciale


20.06.2018
Mario Barbuto, presidente Iap

La direttiva europea 2010/13/UE sui servizi di media audiovisivi, così come altre normative di fonte europea, incoraggia esplicitamente il ricorso all’autoregolamentazione e alla co-regolamentazione, quali strumenti di supporto ai meccanismi legislativi, giudiziari e amministrativi di ciascun paese membro, per conseguire in modo più efficace obiettivi di interesse pubblico. A differenza di altri paesi europei, in Italia questo invito è stato spesso disatteso. Il 18 giugno però è stato siglato un accordo che va nella direzione di rendere più concreta questa previsione europea. L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), infatti, ha siglato un accordo quadro con l’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria (IAP), sul presupposto che un raccordo tra le proprie competenze e l’esperienza maturata da IAP nel settore delle comunicazioni commerciali, anche online, possa contribuire a garantire maggiormente il consumatore, attraverso un controllo più efficace.

Nello specifico l’accordo prevede che, nell’ambito delle rispettive competenze, AGCOM e IAP: a) approfondiscano tematiche di carattere tecnico, regolamentare ed economico riguardo alla comunicazione commerciale; b) cooperino in attività di indirizzo e prevenzione finalizzate a una più corretta comunicazione commerciale; c) collaborino nell’analisi di strumenti di identificazione della comunicazione commerciale e dei relativi obblighi; d) organizzino seminari e attività di formazione nelle materie di interesse comune.

Un riconoscimento importante per IAP che dal 1966 opera allo scopo di promuovere una comunicazione commerciale corretta, attraverso l’applicazione del Codice di Autodisciplina su ogni mezzo. Un riconoscimento anche alla Digital Chart, le linee guida autodisciplinari che indicano le modalità operative in risposta all’obbligo di rendere sempre riconoscibile un messaggio pubblicitario online.

Questo accordo è il risultato di un proficuo dialogo avviato con AGCOM già da alcuni anni e pone le basi per una sinergia in grado di rafforzare i meccanismi e gli strumenti orientati ad una comunicazione commerciale ‘onesta, veritiera e corretta’, a tutela dei consumatori e delle imprese”, ha dichiarato il Presidente IAP, Mario Barbuto.