CREATIVITY

Cannes Lions 2018: sono 448 i progetti italiani in gara ‘a caccia’ di un Leone


18.06.2018

Generale calo degli iscritti, che quest’anno sono 32.372 rispetto ai 41.170 della precedente edizione, come conseguenza della riorganizzazione dei premi e della ‘pausa’ annunciata da Publicis Groupe

Sono 32.372 i progetti iscritti all’edizione 2018 di Cannes Lions International Festival of Creativity, che prende il via ufficialmente oggi per concludersi venerdì 22 giugno. I progetti provengono da 90 Paesi e gareggeranno per aggiudicarsi Leoni in 26 categorie, organizzate in 9 percorsi principali.

“Lo scorso anno abbiamo preso la decisione di premere il ‘tasto reset’ su Cannes Lions, eliminando tre premi, rimuovendo e combinando molte sotto-categorie. Lo abbiamo fatto consapevoli del fatto che ciò avrebbe comportato un minor volume di iscrizioni, ma è stata la giusta decisione in una prospettiva a lungo termine”, ha commentato in una nota Philip Thomas, ceo di Ascential Events e chairman-elect di Cannes Lions.

L’opera di semplificazione messa in atto per questa 65ª edizione della manifestazione ha portato alla cancellazione, rispetto al 2017, di Cyber Lions, Integrated Lions e Promo Lions. Questo cambiamento e la rimozione di più di 120 sotto categorie (da tutti i Lions) ha avuto un impatto sul numero di iscrizioni del 13%. L’edizione 2017 aveva visto complessivamente l’iscrizione di 41.170 progetti.

Commentando l’effetto dell’anno di pausa dal Festival da parte di Publicis Groupe, Thomas ha aggiunto: “Come abbiamo visto, molti clienti quest’anno hanno iscritto al Festival le campagne Publicis per sostenere il lavoro di collaborazione che svolgono insieme e ciò dimostra quanto sia importante la creatività nel loro business. Ma ovviamente c’è stato un impatto sulla decisione temporanea di Publicis di fare un passo indietro ed è stato calcolato in un calo dell’8% sul numero di iscritti”.

I numeri degli iscritti 2018 hanno anche mostrato una variazione nel tipo di realtà aziendale che partecipa al premio, con un aumento dell’84% rispetto allo scorso dei brand che iscrivono.

In merito ha commentato Jose Papa, managing director di Cannes Lions: “Questa è stata la conferma del fatto che i ‘marketing leaders’ hanno maggiore consapevolezza del valore che la creatività riveste sul loro business e sul ROI”.

Un altro cambiamento notevole riguarda un aumento del 59% rispetto al 2017 del numero di progetti iscritti da parte delle centrali media. Riflettono, invece, le moderne sfide del marketing creativo che si affacciando all’industria due nuovi Lions,novità del 2018: Creative eCommerce e The Sustainable Development Goals, che insieme hanno generato 1.166 iscritti.

In aggiunta, generando 6.082 iscritti, sono stati lanciati altri tre Leoni ‘riconcepiti’ da precedenti: Social & Influencer (conservando parte delle categorie Cyber Lions), Industry Craft (conservando parte delle categorie Outdoor, Design e Print & Publishing), e Brand Experience & Activation (con alcune categorie conservate da Promo & Activation).

Papa ha anche aggiunto: “Nel suo anno di lancio, abbiamo visto un’incredibile adesione al Sustainable Development Goals Lions con 898 iscritti, mentre Glass: The Lion for Change, ora al suo quarto anno, ha ottenuto l’iscrizione di 218 progetti. È indicativo di un settore che si concentra sull’uso della creatività come ‘forza trainante per il bene’, e sono orgoglioso di dire che doniamo i ricavi di questi Lions alle relative associazioni benefiche”.

La categoria Craft rimane cruciale per il settore con un numero di iscritti cresciuto anno su anno: Film Craft Lions quest’anno vedrà 2519 lavori in gara; risultato importante anche per il primo anno di Industry Craft Lions che raccoglie al suo debutto 1720 iscritti. È Outdoor Lions la sezione con il maggior numeri di lavori in gara, 2.628, seguita da Media Lions con 2.594 entries. Focalizzando l’attenzione sul nostro Paese, l’Italia segue la flessione generale delle iscrizioni: quest’anno sono 448 i progetti tricolore a caccia di un Leone, rispetto ai 660 progetti italiani iscritti nell’edizione 2017.

Analizzando i progetti italiani per categoria: sono 47 a concorrere in Brand Experience & Activation Lions, 10 in Creative Data Lions, 3 per la novità Creative eCommerce Lions, nessuno per Creative efficiency Lions, 14 in Design Lions, 11 in Digital Craft Lions, 41 in Direct Lions, 26 in Entertainment Lions, 6 in Entertainment Lions for Music, 25 in Film Craft Lions, 33 in Film Lions, 2 in Glass – The Lion For Change, 23 in Health & Wellness Lions, 18 in Industry Craft Lions, 2 in Innovation Lions, 29 in Media Lions, 8 in Mobile Lions, 30 in Outdoor Lions, 4 in Pharma, 49 in PR Lions, 11 in Print & Publishing Lions, 4 in Product Design Lions, 10 in Radio & Audio Lions, 27 in Social & Influencer Lions, 14 in Sustainable Development Goals Lions, 1 in Titanium Lions.

Per quanto riguarda il numero di iscritti per Nazione, nessuna variazione rispetto all’edizione 2017: al vertice ancora una volta si confermano gli USA con 8.291 progetti in corsa per un metallo, in seconda posizione a distanza UK con 2.462 iscritti, seguito dal Brasile con 2.131 lavori in gara.

Per i dati completi clicca qui