DIGITAL

ScuolaZoo sensibilizza la GenZ con #Sallo


22.05.2018

Dopo la campagna #Sfigati contro i bullismi e il format #EroiDiOggi per sensibilizzare la GenZ a un comportamento civico più attivo e consapevole, ScuolaZoo, il media brand di 3 milioni di studenti italiani, ha lanciato il 17 maggio il video #Sallo contro l’omofobia e una serie di stories e un nuovo #Sallo per la Giornata Mondiale a favore delle differenze culturali, tutte iniziative che hanno registrato una grande partecipazione della community.

#Sallo è un format di video di informazione e intrattenimento allo stesso tempo un po’ ‘Scuola’ e un po’ ‘Zoo’ che spiega ai ragazzi l’attualità e la cronaca con il loro tono di voce e nei formati (video) più in voga al momento per il target. Le giornate Mondiali sono state istituite da nazioni o organizzazioni proprio per questo scopo: informare e sensibilizzare in particolare le generazioni più giovani.

Ecco perché è stato scelto proprio il format #Sallo per sensibilizzare i ragazzi a conoscere i motivi dell’istituzione di due giornate mondiali istituite dall’ONU: la prima, quella contro l’omofobia, il 17 maggio, è stata raccontata attraverso spezzoni di film e serie tv a tematica parzialmente o totalmente LGBT, con il doppiaggio dell’iconica voce di ScuolaZoo che spiega perché non bisogna scegliere un atteggiamento di chiusura o addirittura di scontro con le persone LGBT ma, al contrario, di condivisione.

Nello stesso giorno il media brand ha pubblicato anche un articolo relativo a un fatto di cronaca avvenuto nel milanese, dove un ragazzo è stato vittima di bullismo a causa della sua presunta omosessualità, rimarcando quanto ancora oggi, in un paese come l’Italia, sia purtroppo ancora doveroso porre l’attenzione su questa tematica.

Il #Sallo per la Giornata Mondiale contro l’omofobia ha registrato 101.000 views e 13.000 interazioni. Un altro #Sallo è stato lanciato in occasione della Giornata mondiale per le Differenze Culturali, istituita dall’ONU per celebrare un mondo inclusivo in cui ogni nazionalità è sempre più connessa con le altre grazie a mix genetici, culturali e contaminazioni artistiche.

Prima del lancio del #Sallo, nel weekend, il canale Instagram di ScuolaZoo ha visto la pubblicazione di quattro stories che, in modalità di sondaggio, chiedevano alla community di scegliere quale prodotto o cibo preferisse, in una formula tesa a far capire ai ragazzi che molti prodotti che diamo per scontati che siano italiani, in realtà sono stati adottati da culture differenti dalla nostra.

È così che la Generazione Z preferisce gli spaghetti al cibo cinese, senza sapere che gli spaghetti sono stati importati dalla Cina da Marco Polo nel medioevo; preferiscono il sugo al pomodoro al pesto, ma il pomodoro e tutti i derivati provengono dalla cultura Maya, mentre il pesto è decisamente più ‘italiano’; non vogliono i numeri arabi, ma li usano già e da sempre; preferiscono il calcio al lancio del giavellotto, ma il calcio è inglese.

Le loro risposte e il piccolo ‘inganno’ sono stati svelati attraverso una stories dedicata proprio nella Giornata delle Differenze Culturali, il 21 maggio, a cui è seguito il relativo #Sallo.

Le stories hanno registrato 200.000 views.