CREATIVITY

DUDE e BDC lanciano il primo festival dedicato alle serie tv in Italia


02.05.2018

Nasce su iniziativa dei giornalisti Marina Pierri e Giorgio Viaro FeST,il Festival delle Serie Tv. L’appuntamento è previsto dall’11 al 14 ottobre a Milano, nella cornice polifunzionale di Santeria Social Club, centro culturale della città che abbina
su una superficie di oltre mille metri quadri una zona food & beverage, un atelier creativo, una sala conferenze e un teatro da 600 posti che può ospitare proiezioni e concerti. A organizzare la manifestazione l’agenzia DUDE insieme alla società
BDC – Bonanni Del Rio Catalog. Saranno quattro giorni di incontri, proiezioni ed eventi, attraverso gli occhi e le voci di chi ha scritto, diretto e interpretato, leserie tv del  momento.

“Si tratta di un evento ibrido – spiega Lorenzo Del Bianco, ceo e fondatore di DUDE -. Da un lato c’è il ‘modello festival’, costruito partendo da un punto di vista molto pop che ben si sposa con il mondo delle serie televisive, dall’altro una forte componente esperienziale. FeST ha un approccio multibrand, ovvero è aperto a tutti i broadcaster. Abbiamo suscitato l’interesse dei principali player del settore. Siamo orgogliosi di essere i primi a portare questa formula in Italia”. FeST intende essere una festa, finalizzata a raccontare le serie attraverso protagonisti (ideatori, sceneggiatori, produttori, attori) ed esperti con il supporto attivo dei servizi di streaming e delle emittenti tv che le offrono quotidianamente al grande pubblico.

Nell’arco di ogni giornata del programma si alterneranno sui palchi di Santeria Social Club attori, showrunner, produttori ed esperti dell’industria delle serie tv. I talent incontreranno il pubblico e approfondiranno l’origine e il destino della loro ispirazione,  seguendo la conduzione di Marina Pierri e Giorgio Viaro. L’obiettivo del FeST è quello di intrattenere informando e coinvolgendo, secondo il modello dei‘panel’ delle grandi fiere di cultura popolare, a partire dal Comic Con di San Diego.

“In queste settimane abbiamo firmato l’identity del progetto, per iniziare a lanciarlo, ma siamo solo all’inizio – racconta Del Bianco -. Siamo alla fase embrionale, il festival è in piena costruzione. Penso che inizieremo ad avere qualche certezza in più sul palinsesto già a giugno, quando prenderanno il via le prime attività di comunicazione digitale da noi curate”.