DIGITAL

Viewability Benchmark: nel 1° trimestre 2018 l’Italia cresce dal 63% al 64%. Video a 72%


24.04.2018
Simone Fortunato

Dopo una chiusura del 2017 in perdita di 5 punti di percentuale, la viewability torna a crescere nel mercato italiano.

Dall’ultimo Viewability Benchmark rilasciato da Meetrics, ad tech company specializzata nella misurazione della qualità e della trasparenza del digital marketing, il tasso di visibilità aumenta infatti di un punto di percentuale passando dal 63% al 64%.

Un risultato positivo che consente di selezionare in modo più accurato i posizionamenti pubblicitari e ottimizzare l’intero processo.

“Questa nuovo report mostra che i tassi di viewability nel mercato italiano sono tornati ad essere superiori al tasso medio europeo. Tuttavia ci sono ancora molte opportunità per migliorare e l’intero mercato ora deve iniziare a collaborare”, afferma Simone Fortunato, country manager di Meetrics in Italia.

In Europa il tasso medio è del 62%, guidato dall’Austria con una viewability del 71% a cui segue la Svezia con il 65%. Si posiziona invece all’ultimo posto il mercato svizzero che registra un tasso di visibilità del 50%.

Per la prima volta gli Ad Verification provider di Meetrics hanno inoltre misurato anche la viewability dei video per l’Italia, stabilendo un tasso di visibilità del 72% e una viewtime di 20,8 secondi.

I Viewability Benchmark di Meetrics si basano su dati che soddisfano la definizione di viewability rilasciata dal Media Rating Council e da IAB: almeno il 50% della superficie di un annuncio deve apparire nell’area visibile del browser per almeno un secondo (50/1) se si tratta di pubblicità display e per almeno due secondi (50/2) in caso di video.