CREATIVITY

PittaRosso e le infinite possibilità di essere liberi. Con Simona Atzori e FCB Milan


20.04.2018

FCB Milan, agenzia guidata da Fabio Bianchi e Francesco Bozza, rispettivamente amministratore delegato e chief creative officer firma la nuova campagna di comunicazione 2018 PittaRosso.

La campagna pone le basi per un nuovo percorso strategico della marca con l’obiettivo di allargare la sua customer base attraverso una comunicazione che vuole arrivare dritta al cuore dei consumatori.

Lo fa con un messaggio di rottura, un concept che ruota intorno all’hashtag di campagna #InfinitePossibilità.

Una storia di femminilità, occasioni e libertà. E per raccontarla in modo veramente unico, PittaRosso ha scelto il volto – e il corpo – di Simona Atzori, una donna che ha deciso di andare oltre qualunque limite e ha saputo fare della sua diversità il motore di una meravigliosa carriera artistica.

La campagna è stata declinata attraverso un media mix strategico e adatto ad esaltare la potenza visiva del messaggio: dalla stampa in quattro diversi soggetti, ognuno dedicato a una delle “infinite possibilità” che caratterizzano la vita di Simona Atzori, a un video hero content con cut a 30” e 15”, fino alla realizzazione di materiali Punto Vendita coerenti e di forte impatto.

La campagna è on air dal 16 aprile sui principali quotidiani e magazine nazionali e con una pianificazione digital e social che punta alla landing page dedicata infinitepossibilita.pittarosso.com.

“Siamo orgogliosi di questa campagna, in ogni senso possibile: orgogliosi di averla ideata e presentata durante una gara. Orgogliosi di averla realizzata con questa cura e sensibilità e orgogliosi di aver conosciuto una persona straordinaria come Simona Atzori. Insieme, abbiamo fatto fare alla marca un salto qualitativo notevole. Ci ricorda che il nostro lavoro non è solo quello di risolvere un problema di marketing, ma di farlo attraverso una creatività brillante”, commenta Francesco Bozza.

Aggiunge Simona Atzori: “Sono molto felice di far parte di questo bellissimo progetto. Poter ‘donare’ la mia immagine a PittaRosso è stata un’idea che mi ha entusiasmato molto. Abbinare il messaggio delle diverse possibilità di scarpe, che PittaRosso offre, alla mia ‘particolare’ abilità di usare i piedi, è un’idea che mi ha subito coinvolta e appassionata. Il mio uso dei piedi è sicuramente particolare, e i diversi modi con cui li utilizzo, offrono lo spunto per un messaggio, in linea con ciò che PittaRosso vuole comunicare alle persone. Il concetto di infinite possibilità abbinato a chi nella vita, ha scoperto di poter usare i suoi piedi in infiniti modi e sentirsi felice, completa, bella e in grado di giocare con il suo corpo, dona la possibilità alle persone di provare a mettersi in gioco in modi diversi. La scarpa diventa strumento di incontro con le infinite possibilità di espressione che ognuno di noi merita di sperimentare per vivere una vita piena di senso”.