MEDIA

Sky Italia: ricavi in crescita del 5% grazie alla raccolta adv


19.04.2018
Andrea Zappia

Sky Italia, guidata da Andrea Zappia, ha chiuso i primi nove mesi dell’esercizio fiscale concluso a marzo di quest’anno con ricavi in crescita del +5% (rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso), pari a 1,95 miliardi di sterline grazie alle entrate da pubblicità e da contenuti e all’incremento dei prezzi applicato a ottobre. L’Ebitda ammonta a 255 milioni di sterline (+21%). Aumenta anche il tempo di visione sui canali entertainment (+9%), grazie in particolare a serie originali come 4 Ristoranti e Britannia. Nel terzo trimestre calano gli abbonati su Sky Italia scesi di 2 mila unità rispetto al trimestre precedente a quota 4,766 milioni “con una buona crescita dei clienti ‘direct to home’, il cui effetto è stato annullato dal continuo declino dei clienti del servizio Iptv a causa del contenzioso con Telecom Italia”, si precisa in una nota del Gruppo. Il 61% delle case dei clienti Sky è connesso: in aumento del 55%, offrendo una forte crescita nella visualizzazione on demand. “Abbiamo concordato due importanti offerte nel trimestre – si legge in una nota del gruppo -: la prima con Mediaset, che ci consentirà di lanciare un nuovo servizio Pay-TV con marchio Sky su DTT e di fornire altri nove canali di serie TV e film agli attuali clienti Sky, e il secondo con Open Fibra, che ci consentirà di lanciare il nostro servizio di prossima generazione ‘fiber-to-the-home’ dall’estate 2019.  Con il lancio di Sky Q a novembre e con il recente accordo con Netflix, ampliamo i nostri prodotti e servizi dando  un buon posizionamento per la crescita futura. I ricavi pubblicitari hanno realizzando una forte crescita pari al  9%, 676 milioni di sterline, con una performance particolarmente buona in Italia, Germania e Austria, con una crescita a due cifre”. A livello di gruppo Sky nel Regno Unito ha registrato un aumento del fatturato del 5% a 10,14 miliardi di sterline, a fronte di un Ebitda a 1,78 miliardi in crescita del 14%. L’utile operativo è pari a 857 milioni, in aumento del 22%. Il numero complessivo di abbonati è pari a 22,9 milioni anche grazie alla crescente penetrazione di Sky Q, presente in 2,5 milioni di abitazioni fra Uk, Irlanda e Italia, mentre il nuovo dispositivo sarà lanciato a maggio anche in Germania e Austria.