CREATIVITY

I giovani artisti contemporanei icoronati nell’8a edizione del Premio Ricoh


11.04.2018

Daniele Di Girolamo, Veronica Liverani, Graziana Conte, Andisheh Bagherzadeh, Rubens Fogacci: sono questi i trionfatori dell’8a edizione del Premio Ricoh per giovani artisti contemporanei. Di Girolamo, 27 enne pescarese, proveniente dall’Accademia di Belle Arti di Bologna, si è aggiudicato il primo posto assoluto con il video ‘Più in alto del cielo, più profondo del cuore’, dalla durata di 2 minuti e mezzo.

La giuria, presieduta dal critico Giorgio Grasso, Presidente della Fondazione Arte Contemporanea, ha assegnato anche i premi per tre categorie tecniche. Veronica Liverani, 30enne ravennate, proveniente dall’accademia di Belle Arti di Ravenna, si è aggiudicata la sezione ‘Grafica, pittura, disegno’. A vincere per ‘Fotografia, digital art e video’ è stata la 27enne tarantina Graziana Conte, dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, mentre la più bella ‘Scultura/installazione’ è stata giudicata quella del 24enne iraniano dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, Andisheh Bagherzadeh.

La sezione trasversale ‘Pop art’, promossa da Mondadori Store, uno dei partner dell’evento (insieme a Regione Lombardia, con la media partnership del gruppo Tvn, guidato da Rino Moffa, anche lui in giuria) è stata vinta da Fogacci, anche lui proveniente dall’Accademia di Belle Arti di Bologna con un ritratto dedicato a Mina (l’opera nella foto). L’accademia felsinea ha quindi fatto la parte del leone. Da notare che per la prima volta nella storia del Ricoh nessuno dei vincitori proviene da Brera, che pure a veva dominato nelle precedenti edizioni e che era presente alla fase finale con 12 artisti su 24.

Il Premio è fortemente connotato dai principi della responsabilità sociale. I partecipanti erano chiamati a interpretare i valori di Ricoh, riassumibili nella formula “Lo sforzo verso l’innovazione, che semplifica la vita e il lavoro, salvaguardando nel contempo l’ambiente e in generale i principi della responsabilità sociale d’impresa”