CREATIVITY

Candy Group, nel 2018 il budget comunicazione globale cresce del 30%. In Italia 10 milioni di euro


28.03.2018
Gianpiero Morbello

di Cinzia Pizzo


Investimento in ricerca e sviluppo, orientato alla realizzazione di smart appliances, e valorizzazione dei tre brand, Candy, Hoover e Rosières, indirizzati a soddisfare target di consumatori con esigenze diverse.

Sono i due asset di Candy Group, l’azienda italiana di elettrodomestici a capitale privato controllata dalla famiglia Fumagalli.

Con l’obiettivo di raggiungere nel 2020 i 2 miliardi di fatturato, l’azienda dopo aver superato nel 2016 il miliardo di ricavi ha archiviato il 2017 ancora in crescita affermandosi come il gruppo del comparto che cresce di più in Europa, dove occupa una quota di mercato del 4,5%.

Tale percentuale è superiore al 10% in tre mercati strategici: l’Italia, che genera il 14% del fatturato; la Francia, area che pesa per il 16% e dove è commercializzato il marchio per cucine professionali Rosières; UK, che grazie alla storica presenza di Hoover incide per il 24% sul fatturato.

Il gruppo di Brugherio (MB) per aumentare la vendita dei propri prodotti punta sui mercati emergenti, soprattutto Russia e Cina, dove nel 2017 ha siglato una joint venture con l’azienda cinese Meiling.

Il piano industriale di Candy Group sarà sostenuto da un importante investimento in marketing e comunicazione, che a livello globale nel 2018 sfiorerà i 56 milioni di euro segnando un +30% rispetto ai 43 milioni di euro del 2017. Quattro i Paesi coinvolti: Italia, Uk, Francia e Russia.

“In Italia la spesa è di 10 milioni di euro per il 2018. Sarà una comunicazione atl concentrata sul mezzo televisivo per il 60% e per il restante 40% sul digital – spiega Gianpiero Morbello, head of Brand Identity and Strategy di Candy Group -. Il brand Candy tornerà in tv su reti Mediaset da giugno con un flight dedicato alla lavatrice Bianca e sarà anche online. Utilizzeremo la campagna di lancio ideata da Cayenne, che è il partner creativo unico globale del marchio. Per comunicare il concetto ‘Born Innovative’, Hoover sarà on air in UK da maggio con una campagna sviluppata da Clear; in Italia è previsto un flight nella seconda parte dell’anno, tra ottobre e novembre, con focus sul piccolo elettrodomestico e stiamo valutando se utilizzare la stessa creatività e realizzarne una nuova”.

Sul fronte media Wavemaker è il consulente per l’Italia, Mediacom per la Francia con “l’obiettivo di avere un approccio più coordinato a livello globale e un’agenzia unica. Al momento la gara media è stata posticipata”.

Nel 2018 l’azienda ha scelto Triboo come partner per lo sviluppo dei contenuti digitali (blog, Seo, social) di Candy, mentre i contenuti digitali di Hoover sono gestiti dall’agenzia inglese One. Del planning digital in Italia, Francia e Spagna è incaricata la media agency Eure.

L’appuntamento per la presentazione delle ultime proposte di Hoover, Candy e Rosières sarà Eurocucina 2018, evento collaterale dedicato agli elettrodomestici da incasso e alla loro evoluzione, che si svolgerà in parallelo con il Salone del Mobile di Milano dal 17 al 22 aprile 2018.

Prodotto di punta sarà KeepHeat, il primo forno progettato per cuocere e anche per conservare a caldo grazie alla tecnologia Exever, brevetto esclusivo di Hoover, che dopo il debutto a Eurocucina 2018 sarà sul mercato dai primi mesi 2019.

Questo come gli altri ‘Hero product’, il forno connesso Candy Watch&Touch e la colonna Rosières Sous Vide che riunisce tre elettrodomestici in uno, saranno presentati grazie all’utilizzo delle tecnologie più avanzate a supporto della comunicazione: applicazioni digitali, demo interattive e sperimentazione della VR.