CREATIVITY

Hansgrohe Italia si rilancia con Action and Branding, Lob Pr+Content e Geotag


28.03.2018
Matteo Gialdini

di Andrea Crocioni


Saranno Action and Branding, Lob Pr+Content (per le Pr) e Geotag (per il media) i tre partner di comunicazione che supporteranno il piano di rilancio di Hansgrohe Italia, filiale italiana dell’omonimo Gruppo tedesco specializzato nella produzione di soffioni e sistemi doccia, rubinetteria per bagno e cucina e lavelli per cucina.

“Abbiamo selezionato le tre strutture a seguito di una gara”, ha raccontato Matteo Gialdini, da settembre managing director della società, ieri a Milano in occasione della presentazione del piano quinquennale di sviluppo dell’azienda.

Un’operazione che si inserisce in un più ampio percorso di crescita che il Gruppo Hansgrohe ha intrapreso a livello internazionale: si è infatti registrato il nuovo miglior risultato di sempre in termini di vendite, con un fatturato complessivo di 1,077 miliardi di euro nel 2017, in crescita del 5,8% sul 2016.

L’azienda opera sul mercato con i marchi Hansgrohe e Axor, con quest’ultimo più legato al segmento del lusso.

Nel nostro Paese il fatturato si aggira intorno ai 25 milioni di euro, con un 2017 che si è chiuso sostanzialmente flat.

Ma i piani di crescita in Italia sono ambiziosi: “Dal 2018 e per i prossimi cinque anni – ha spiegato Gialdini – contiamo di crescere a due cifre, a fronte di un mercato che godrà di un incremento di poco superiore al 5%”.

Una delle chiavi per ottenere questo risultato è sicuramente un aumento della notorietà del marchio sul mercato della Penisola. Una strada che passa dal lancio di prodotti innovativi e dal presidio di nuovi segmenti, come quello legato all’ambiente cucina.

“Al centro della nostra crescita c’è il talento e partiamo da un ottimo team – ha proseguito il manager -. Tra le principali novità c’è la scuola di formazione per dipendenti e agenti, operativa da marzo. L’obiettivo è creare una forza lavoro composta da professionisti competenti e digitalizzati”.

Il piano quinquennale, inoltre, lavora su una strategia multicanale, con una struttura commerciale totalmente ripensata e strutturata su divisioni e business unit, ognuna dedicata a un canale specifico, con la componente ‘Trade’ a fare la parte del leone.

Forte sarà lo sviluppo dell’attività post-vendita, con la creazione di un dipartimento dedicato all’analisi dei bisogni del cliente e allo sviluppo di servizi innovativi.

Il nuovo corso di comunicazione è stato inaugurato lo scorso 22 marzo, non a caso Giornata Mondiale dell’Acqua, con l’apertura della pagina Facebook, che farà da apripista alle altre attività social.

“Per quanto riguarda le campagne – ha chiarito Gialdini – arriveranno negli ultimi mesi dell’anno, con un budget di comunicazione più che raddoppiato. Anche sul fronte della scelta dei mezzi è ancora tutto molto aperto. L’idea è quella di dar vita a campagne fortemente customizzate su ogni segmento di mercato. La strategia sarà elaborata a partire dal messaggio internazionale che ruota intorno al concept ‘I meet the beauty of water’”.