MEDIA

Mediaset: ad aprile arriva Venti, con i Mondiali la nuova piattaforma on demand


16.03.2018
Marco Paolini

In occasione delle Cinque Giornate di Milano, una delle principali pagine del Risorgimento italiano, Iris trasmette dal 18 al 22 marzo dieci film sul tema, 5 in prima e 5 seconda serata.

La rassegna ‘La lunga primavera’ è stata presentata ieri a Milano da Marco Costa, direttore reti free e pay di Mediaset.

Ogni pellicola della rassegna ‘La lunga Primavera’ sarà introdotta e commentata dal giornalista Alessandro Banfi e da Maria Luisa Betri, professore di Storia contemporanea dell’Università degli Studi di Milano.

In prime time sono previsti il 18 Il Marchese del Grillo di Mario Monicelli, il 19 Nell’anno del Signore di Luigi Magni, il 20 Le cinque giornate di Dario Argento (unico suo film non thriller/horror), il 21 I viceré di Roberto Faenza, il 22 Senso di Luchino Visconti.

In seconda serata: il 18 Il Conte di Sant’Elmo di Guido Brignone, il 19 Viva l’Italia di Roberto Rossellini, il 20 In nome del Papa Re di Luigi Magni, il 21 Bronte: cronaca di un massacro di Florestano Vancini, il 22 chiude la rassegna la commedia del 1971 diretta da Antonio Racioppi Mio padre monsignore.

A margine della presentazione, il direttore generale Palinsesto Mediaset Marco Paolini ha dichiarato che l’operazione “al di là dei risultati di ascolto, è una sorta di investimento di marketing che ha come obiettivo distinguere la rete, dandogli un segno forte”.

A proposito degli ascolti dei canali tematici, Costa si è detto soddisfatto per la crescita delle reti tematiche, passate dal 6% totale al 6,3% di share media complessiva. Secondo Paolini, gli ascolti sono soddisfacenti anche per i canali generalisti, in crescita sul 2017, in particolare Canale 5.

Il manager ha poi confermato che l’accensione del canale Venti è prevista in aprile (vedi notizia): cinema e serie saranno i contenuti destinati a “un target più giovane di quello di Iris che si rivolge a un pubblico maschile, adulto e alta scolarità”.

Per quanto riguarda l’altra novità per il Biscione, cioè l’arrivo di Focus (a seguito della conclusione a maggio dell’accordo con Discovery), il dg non ha rivelato la collocazione.

Questo passaggio andrà a rinsaldare la partnership tra il canale e l’omonima rivista edita da Mondadori: la rete manterrà una linea editoriale di divulgazione scientifica come il magazine cartaceo.

Infine, l’annunciato lancio della nuova piattaforma streaming on demand gratuita di contenuti video, in sostituzione di Mediaset.it, avverrà in occasione dell’avvenimento clou dell’anno, i Mondiali di calcio di Russia (14 giugno-15 luglio) che saranno trasmessi in toto in chiaro sulle reti del Biscione.