MEDIA

RCS MediaGroup, nel 2017 cala l’indebitamento e cresce l’utile (71 milioni)


16.03.2018
Urbano Cairo

Obiettivi 2018: ulteriore crescita di Ebitda e net cash flow, indebitamento finanziario sotto i 200 milioni

Il Cda di RCS MediaGroup, riunitosi ieri sotto la presidenza di Urbano Cairo, ha esaminato e approvato i risultati al 31 dicembre 2017, confrontati con quelli dell’esercizio 2016.

Il gruppo – spiega la nota ufficiale dell’editore – ha pienamente raggiunto gli obiettivi economico-finanziari previsti: Ebitda pari a 138,2 milioni (140 milioni ante oneri non ricorrenti) in crescita di 48,3 milioni di euro (+53,7%) grazie alle nuove iniziative lanciate nel corso del 2017, nonché alle continue e incisive azioni di efficientamento; efficienze pari a 58 milioni; risultato netto pari a 71,1 milioni, in crescita di 67,6 milioni di euro; indebitamento finanziario netto pari a 287,4 milioni di euro ed evidenzia un decremento per circa 78 milioni di euro rispetto ai 366,1 milioni al 31 dicembre 2016 e un decremento di 135 milioni di euro rispetto al 30 giugno 2016.

Il rapporto indebitamento finanziario netto/Ebitda ante oneri non ricorrenti si attesta quindi a 2,1x rispetto a 3,6x al 31 dicembre 2016. Il risultato operativo (Ebit) è positivo per 95,6 milioni di euro e migliora di 60,6 milioni.

Gli oneri finanziari netti risultano pari a 24,4 milioni di euro, in decremento di 5,9 milioni rispetto all’esercizio 2016.

I ricavi netti consolidati si attestano a 895,8 milioni di euro rispetto ai 968,3 milioni del pari periodo 2016, principalmente per effetto di alcune disomogeneità tra le quali la cessazione nel 2017 di alcuni contratti di raccolta pubblicitaria per conto di editori terzi (-31,3 milioni) e i ricavi correlati alle manifestazioni sportive del 2016, in particolare i Campionati europei di calcio e le Olimpiadi (-7,5 milioni).

Al netto delle citate disomogeneità, la variazione si attesterebbe a -33,7 milioni (-3% circa rispetto al 2016).

I ricavi editoriali ammontano a 344,9 milioni di euro, con una flessione di 35,5 milioni, dei quali 17,5 milioni riconducibili al diverso piano editoriale dei collaterali e alla revisione della politica promozionale in Spagna.

A livello diffusionale, si conferma la leadership e un andamento migliore del mercato nei rispettivi segmenti di riferimento dei quotidiani Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport, Marca ed Expansiòn, mentre El Mundo mantiene la seconda posizione tra i quotidiani generalisti spagnoli.

I ricavi pubblicitari ammontano a 409,8 milioni di euro con un decremento di 41,4 milioni. Escludendo gli aspetti disomogenei sopra evidenziati, risultano sostanzialmente stabili rispetto al pari dato dell’esercizio 2016.

In particolare, in Italia si evidenzia un leggero incremento della raccolta pubblicitaria, invertendo un trend storico iniziato dal 2011 e realizzato nonostante il mercato di riferimento in calo (quotidiani -7,7%, periodici -6,2%).

Il risultato operativo (Ebit) è positivo per 95,6 milioni di euro e migliora di 60,6 milioni. Gli oneri finanziari netti risultano pari a 24,4 milioni di euro, in decremento di 5,9 milioni rispetto all’esercizio 2016.

Durante l’esercizio 2017 sono proseguite le iniziative di valorizzazione dei contenuti editoriali, di sviluppo dei brand esistenti e di lancio di nuovi progetti, con una costante attenzione al contenimento dei costi. Per il Corriere della Sera i nuovi l’Economia e 7, il lancio del nuovo inserto settimanale gratuito Buone Notizie – L’impresa del bene, mentre il 24 novembre è stata lanciata la nuova edizione locale Corriere Torino.

La Gazzetta dello Sport ha visto il restyling della testata Sportweek, mentre a settembre si è celebrato il ventennale del sito gazzetta.it.

Il settimanale Oggi nel 2017 ha incrementato la diffusione edicola del 10,5% rispetto all’esercizio 2016; il rilancio di Oggi Enigmistica Settimanale, avvenuto a fine giugno, ha più che triplicato la propria diffusione edicola.

L’organizzazione di eventi sportivi da parte di RCS Sport ha contribuito positivamente al risultato di gruppo grazie principalmente all’incremento dei diritti tv e della raccolta pubblicitaria legati al Giro d’Italia e alle altre corse ciclistiche.

Tra gli eventi organizzati negli Emirati Arabi, il nuovo evento realizzato a novembre ad Abu Dhabi, F1 H2O – Campionato del mondo di Formula 1 di motonautica.

In Spagna, El Mundo, la cui direzione dal 30 maggio è stata affidata a Francisco Rosell Fernàndez, nello stesso mese ha realizzato un numero speciale per celebrarne la pubblicazione numero 10.000 e nel secondo semestre ha rafforzato la propria offerta domenicale in edicola con il supplemento Fuera de Serie. I browser unici mensili di elmundo.es hanno raggiunto, a dicembre, il picco storico di 50 milioni (+16% rispetto al dicembre 2016).

Nel mese di gennaio 2017 è stato lanciato il nuovo portale MARCAClaro in Messico in partnership con Claro, registrando un’importante crescita degli utenti unici mensili del traffico in questa area (+110%); nel gennaio 2018 tale partnership ha lanciato il portale MARCAClaro anche in Colombia.

In considerazione delle azioni già messe in atto e di quelle previste, per il mantenimento e lo sviluppo dei ricavi come per il continuo perseguimento dell’efficienza operativa, in assenza di eventi al momento non prevedibili, il gruppo considera conseguibile anche nel 2018 una crescita del margine operativo lordo e dei flussi di cassa della gestione corrente rispetto all’esercizio 2017, tali da consentire di ridurre l’indebitamento finanziario a fine 2018 al di sotto di 200 milioni di euro.

L’evoluzione della situazione generale dell’economia e dei settori di riferimento potrebbe tuttavia condizionare il pieno raggiungimento di questi obiettivi.