MEDIA

Successo live e sui social per #Partylikeadeejay


02.03.2018

Grande successo per il party di Radio Deejay che si è tenuto ieri all’Unipol Arena di Bologna, il palazzetto più grande d’Italia al completo con i suoi 15 mila posti.

Come lo scorso anno ottima la performance su Facebook, con 1,2 milioni di contatti, e su Instagram dove sono state migliaia le stories e le foto pubblicate con l’hashtag #partylikeadeejay.

Sul palco, oltre agli artisti della radio di via Massena, si sono esibiti Ligabue, Elisa, Fabri Fibra, Luca Carboni, Ghali, Tommaso Paradiso, Takagi & Ketra. Ad aprire lo show è stato proprio Linus, che ha subito invitato sul palco il suo partner Nicola Savino.

Insieme hanno annunciato il primo ospite, il padrone di casa Luca Carboni che ha inaugurato la festa con il brano ‘Bologna è una regola’, e a seguire un inaspettato duetto con Fabio Volo con la canzone ‘Mare mare’.

Come da consuetudine, sul palco i protagonisti del Deejay Time (Albertino, Fargetta, Prezioso e Molella) e la musica degli anni ’90.

Elisa si è esibita al piano e poi anche insieme a Takagi & Ketra e Tommaso Paradiso.

Tutto il pubblico è stato coinvolto dal karaoke di Federico Russo e Alessandro Cattelan, che si è concluso con un duetto di ‘Back for good’ dei Take That e il bacio tra Fede e Ale.

A chiudere la prima parte della serata, Ghali con ‘Cara Italia’ e ‘Habibi’ e a seguire il messaggio di Jovanotti in cui confessa di sentirsi ancora un ragazzo di via Massena.

La seconda parte della serata invece si è aperta con la musica rock di Tropical Pizza Soundsystem con Nikki e tutta la sua band accompagnati in console da Dj Aladyn.

A seguire la performance di Fabri Fibra con due dei brani tratti dal suo ultimo album ‘Stavo pensando a te’ e ‘Pamplona’.

Immancabile anche il momento dance con La Pina, Diego, La Vale e tutto il corpo di ballo e il saluto del Trio Medusa sulle note di ‘WMCA’.

A chiudere il party Ligabue con un medley emozionante che si potrà vedere, insieme a tutte le altre performance, su Deejay Tv sabato 3 e domenica 4 marzo alle ore 22 (sul digitale terrestre al canale 69, su Sky al 714).