CREATIVITY

Sorgenia punta ancora sull’energia di Bebe Vio


13.02.2018
Bebe Vio / ©marcello fauci

di Andrea Crocioni


Squadra che vince non si cambia. Bebe Vio sarà testimonial delle campagne di comunicazione di Sorgenia fino al 2020. L’accordo è stato siglato ieri a Milano, presso la nuova sede dell’azienda energetica, alla presenza della campionessa paralimpica e dell’amministratore delegato della società Gianfilippo Mancini.

“Alla base di questo accordo c’è una comunanza di valori con Bebe Vio, una visione comune sintetizzata nel claim della prima campagna ‘Non conta quanto è difficile la sfida, conta l’energia che ci metti’. Crediamo che una società come Sorgenia, che ha superato anni difficili e ora affronta più forte che mai le sfide di domani, ha il dovere e il diritto di affermare la propria visione del mondo. Bebe ci affiancherà in questa nuova ed emozionante avventura”, ha dichiarato il manager.

La partnership triennale vedrà Sorgenia ‘accompagnare’ l’atleta fino all’importante traguardo delle Paralimpiadi di Tokyo.

LGS SportLab, agenzia specializzata nella gestione dei diritti di immagine, del marketing e della comunicazione in ambito sportivo, curerà la relazione dell’atleta con l’azienda.

“Bebe per noi è stata una scelta azzeccatissima, lei ha uno spirito molto vicino al nostro – ha aggiunto Mancini -. Rappresenta un modello per gli italiani e soprattutto per i ragazzi ed è bellissimo il messaggio che dà: possiamo costruirci il nostro futuro e realizzare i nostri sogni”.

La schermitrice, dunque, incarna l’energia nuova e l’approccio digitale di cui l’azienda si fa promotrice.

“Con Sorgenia ci divertiamo e lavoriamo bene, facciamo cose belle e loro aiutano tantissimo la nostra associazione. Il mio scopo è fare cose in cui credo”, ha commentato Bebe Vio.

Nel 2017 Sorgenia è stata protagonista di due flight tv, uno a marzo e uno a novembre.

“La prima è stata una delle campagne di maggior successo su YouTube”, ha detto Mancini che poi ha ricordato i progressi fatti dall’azienda in questi anni. “Sorgenia si è rimessa in moto – ha sottolineato -. L’Ebitda è passata dai 40 milioni del 2015 ai 160 del 2017, la società è tornata all’utile e il debito è sceso”.

Sul fronte delle prossime attività di comunicazione l’azienda sta valutando se andare on air con uno o due flight televisivi. Gli investimenti in pianificazione media dovrebbero essere nello stesso ordine di grandezza dello scorso anno.

Nel 2017 il budget marketing e comunicazione nel complesso è stato superiore ai 6 milioni di euro.

Nel 2018 la tv conserverà un ruolo chiave, con una pianificazione mirata su canali e programmi affini a un target socio-demografico evoluto.

Bebe Vio sarà inoltre presente in modo organico sulle digital e social properties aziendali, spazi dove viene coltivato il dialogo con i clienti e le persone interessate a Sorgenia e ai suoi valori.

Sorgenia proseguirà poi con l’attuale pianificazione web: una presenza always on, basata su una profilazione mirata, tesa a spiegare i vantaggi dell’offerta Next Energy e a guidare in modo consapevole sempre più digital people verso la piattaforma di sottoscrizione.

Ha aggiunto Simone Lo Nostro, direttore Mercato e ICT: “Sicuramente quando decideremo di tornare in tv, lo faremo con una nuova creatività. Per noi la tv ha un valore istituzionale. Siamo contenti di essere riusciti a spostare in questi anni l’indicatore di brand reputation del brand. Lavoriamo nell’ottica di portarlo a un livello di eccellenza”.

Sul fronte della comunicazione i principali partner sono RED – Robiglio & Dematteis (campagne atl) e Alkemy (supporto sulle strategia di vendita digitale). Il centro media, invece, è TMM.