MEDIA

Sanremo 2018: ascolto medio oltre i 10 milioni per gli 8 break della prima serata


08.02.2018

analisi a cura di Havas Media


È iniziata con numeri record la 68° edizione del Festival della Canzone Italiana, diretta e condotta da Claudio Baglioni. Il cantante romano è stato affiancato nella conduzione da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, oltre alla partecipazione straordinaria di Fiorello, mattatore e ‘scaldapubblico’, coinvolto in due momenti della serata.

La diretta dal teatro Ariston si è aperta alle 20.43 e – al termine di una lunga scaletta che ha previsto l’esibizione di tutti i 20 big in gara – si è chiusa all’1.14, tenendo incollati allo schermo oltre 11.6 milioni di spettatori, con il 52.1% di share.

I picchi di ascolto si sono avuti nella prima parte della serata, seguita mediamente da 13.7 milioni di spettatori, con un picco massimo di 17.1 milioni alle 21.58 durante il duetto di Claudio Baglioni e Fiorello sulle note di ‘E tu’.

Il risultato di questa prima serata supera del 2% il dato di ascolto di Sanremo 2017 e fa segnare la migliore performance dal 2005 in termini di share.

È da sottolineare l’ottima performance sul target commerciale delle responsabili di acquisto 25-54: ascolti in crescita del 6% e share che passa dal 45.4% al 49.1%. Il target 15-34 ha invece registrato una share in linea con il valore dello scorso anno: 47.5%.

Grandi numeri per la kermesse canora anche sul web e sui social network: sommando i dati di Facebook, Twitter e Instagram si sono avute oltre 6 milioni di interazioni. Oltre 1.5 milioni di individui hanno creato o condiviso i quasi 700.000 contenuti originali che sono stati diffusi sulle piattaforme di Facebook e Twitter (dati Nielsen Social Content Ratings).

Tra i momenti più twittati della serata segnaliamo l’esibizione di Ermal Meta e Fabrizio Moro alle 22.15 e quella de Lo Stato Sociale alle 22.48.

Anche l’esibizione di Ron, diretto dal seguitissimo Maestro Vessicchio, ha fatto segnare picchi di tweet molto alti nella prima parte della serata.

Il Festival si conferma uno dei momenti più interessanti dell’interno palinsesto televisivo anche dal punto di vista pubblicitario: gli otto break della prima serata hanno avuto un ascolto medio di oltre 10 milioni di spettatori, con un valore massimo (13.7 mio) raggiunto dal break andato in onda alle 21:44 dopo l’esibizione di Max Gazzé.

TIM, sponsor unico della manifestazione per il secondo anno consecutivo, è stato protagonista dell’unica telepromozione della serata, vista alle 22.18 da 14.2 milioni di spettatori.