CREATIVITY

Industree Communication Hub cresce del 25%


02.02.2018
Luca Franzoso

Aperture di nuove sedi in programma per il 2018

Con 5,4 milioni di fatturato aggregato, nel 2017 Industree Communication Hub ha registrato un incremento del 25% sull’anno precedente e un Ebitda del 12%.

Questo grazie al focus su integrazione delle competenze e sulla digital trasformation. L’agenzia nel corso dell’anno ha acquisito 15 nuovi clienti, tra cui aziende di primo piano come SNAM, Sardaleasing (Gruppo BPER), Prometeon (Gruppo Pirelli), Panariagroup Industrie Ceramiche e Dulevo International.

Anche per il 2018 gli obiettivi sono altamente sfidanti: “La nostra società nel 2017 ha compiuto 25 anni, ma i ritmi di crescita negli ultimi due sono quelli di una start up: nel biennio 2016-2017 abbiamo messo a segno un +40% e il nostro traguardo per il 2018 è superare i 6 milioni di euro di fatturato. Come? Continuando a puntare sull’innovazione e sulle persone”, ha spiegato Luca Franzoso, amministratore delegato di Industree Communication Hub.

E ha aggiunto: “Durante l’anno abbiamo investito fortemente sul nostro team di lavoro, perché crediamo molto nelle competenze e nella conoscenza. Solo a gennaio 2018 abbiamo erogato 250 ore di formazione e abbiamo lanciato, insieme alla nostra digital unit O-One, la Digital Experience Academy, che consente di facilitare i processi di innovazione delle aziende utilizzando la comunicazione digitale come leva strategica”.

Prosegue anche nel 2018 il rafforzamento del team, con il recruiting di nuovi talenti: è in corso la ricerca delle figure di seo specialist, copywriter, project manager, junior art, media relations specialist e digital art director per le sedi di Milano e Reggio Emilia.

“La nostra società si occupa di comunicazione integrata, a partire dalla progettazione strategica per arrivare ad attività innovative sui canali digital – ha aggiunto Franzoso -. Inoltre, grazie all’area specializzata dedicata all’internal branding e alle nostre competenze trasversali, lavoriamo alle sfide di change management delle grandi corporation”.

E conclude: “Il 2018 sarà un anno che dal punto di vista organizzativo cambierà totalmente i parametri aziendali: abbiamo infatti in programma aggregazioni e aperture di nuove sedi con l’obiettivo di diventare un’organizzazione a crescita esponenziale”.