DIGITAL

Facebook si allea con Pagella Politica per le attività di fact-checking


31.01.2018

Il social network lancia Security Megaphone, uno strumento educativo contro la disinformazione, e il sito Facebook Elections. Rafforzata la collaborazione con Agcom

Facebook annuncia una serie di iniziative volte a combattere le fake news e a supportare la sicurezza dell’informazione durante le elezioni italiane del 4 marzo.

“La tutela della sicurezza dell’informazione e la lotta contro le notizie false sono prioritarie per Facebook – si sottolinea in una nota del gruppo -. Le persone, infatti, vogliono trovare sulla piattaforma informazioni accurate, e ciò è ancora più importante durante il periodo delle elezioni”.

La società guidata da Mark Zuckerberg, in prima linea nella lotta alla disinformazione in Italia, ha siglato un accordo con Pagella Politica, firmataria dei Poynter International Fact Checking Principles, sulle attività di fact-checking. A partire dalla prossima settimana, Pagella Politica rivedrà e valuterà l’accuratezza delle storie presenti su Facebook.

Se una storia verrà giudicata falsa, Facebook mostrerà, per dare più contesto, nella sezione sottostante, l’analisi scritta dal fact-checker, e la storia potrà comparire più in basso nel News Feed.

Inoltre, le persone riceveranno una notifica se una storia che hanno condiviso è stata giudicata falsa da Pagella Politica e, in ottica di dare maggiore controllo agli utenti, Facebook li incoraggerà a segnalare, direttamente attraverso la piattaforma, le notizie che ritengono false.

Facebook crede nel miglioramento dell’accuratezza delle informazioni sulla propria piattaforma e nella possibilità per le persone di decidere di cosa fidarsi e cosa condividere.

Contro la disinformazione, in vista delle lezioni italiane, Facebook renderà disponibile, anche durante il periodo elettorale, uno strumento educativo contro la disinformazione realizzato in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale.

Attraverso 10 utili suggerimenti, le persone verranno aiutate ad individuare le notizie false e a prendere decisioni più informate quando le trovano – dentro e fuori Facebook.

Questo decalogo è disponibile da ieri su Facebook nella parte alta del News Feed e verrà anche pubblicato, dal 5 all’11 febbraio, su alcuni dei principali quotidiani italiani.

I 10 suggerimenti saranno consultabili anche nel Centro assistenza di Facebook.

Inoltre da sempre da ieri Facebook ha lanciato Security Megaphone, uno strumento che apparirà in cima al loro News Feed per spiegare l’importanza dell’autenticazione a due fattori, e il sito web Facebook Elections, dedicato agli attori politici, per rendere facilmente accessibili le linee guida, i suggerimenti e le best practice nell’utilizzo della piattaforma.

Negli ultimi mesi Facebook ha ulteriormente rafforzato la collaborazione con le più importanti istituzioni nazionali, tra cui l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni – Agcom.

Facebook, infatti, partecipa al Tavolo tecnico per la garanzia del pluralismo e della correttezza sulle piattaforme digitali lanciato da Agcom a dicembre 2017.

Il Tavolo, che coinvolge altre piattaforme ed editori tradizionali, ha tra i suoi obiettivi quello di identificare il più efficace tra gli strumenti di autoregolamentazione, per prevenire e contrastare le strategie di disinformazione che minino la creazione di un dibattito libero e consapevole sulla rete, specie riguardo temi che sono tipicamente oggetto di confronto politico-elettorale.