DIGITAL

Sizmek, l’AI entra nell’ufficio marketing


29.11.2017
Enrico Quaroni

Oggi allo IAB Forum Enrico Quaroni, Managing Director di Sizmek per l’Italia, presenta ‘L’ufficio marketing del futuro’, un workshop per raccontare come l’intelligenza artificiale stia entrando a far parte dei team di lavoro.

“L’AI è, infatti, sempre più presente nel mondo del marketing e molti temono che possa comportare la scomparsa di numerose posizioni lavorative – chiosa Quaroni -. È necessario, però, fare una distinzione quando si parla di marketing. Infatti, l’intelligenza artificiale avrà un impatto su alcune professioni ma con un peso differente in base alla mansione: solo il 4% dei marketing manager vedrà tagliare il proprio ruolo, rispetto al 18% dei media planner e al 61% dei marketing analyst. Bisogna però considerare che i nuovi strumenti basati sull’intelligenza artificiale favoriranno la nascita di nuovi ambiti lavorativi e creeranno sicuramente nuovi posti di lavoro”.

Oggi grazie alla tecnologia, non solo i consumatori prendono decisioni d’acquisto in una frazione di secondo ma si aspettano anche che le aziende li sorprendano con proposte anticipando le loro esigenze.

Di conseguenza gli strumenti più importanti per i marketer che desiderano creare esperienze coinvolgenti sono le soluzioni adv digitali in grado di sfruttare le creatività dinamiche per consegnare messaggi personalizzati e coerenti.

“Il processo di Dynamic Creative Optimisation seleziona il prodotto, o la combinazione di prodotti, che ha maggiori probabilità di avere successo, veicolandolo con la pubblicità migliore nel momento adatto – continua il Managing Director di Sizmek -. L’intelligenza artificiale effettua le proprie scelte sulla base delle abitudini di navigazione dell’utente ma in modo predittivo, evitando di mostrare un prodotto già acquistato. In questo modo è possibile migliorare il costo per acquisizione del 46%. È inoltre importante dotarsi di tool di misurazione che offrano sia analisi quantitative sia qualitative, per aiutare i marketer a comprendere al meglio le caratteristiche e le propensioni degli utenti”.

Quali sono i trend del digitale che si affermeranno sempre di più nel prossimo futuro? “Indipendentemente da come si evolverà il mercato, al momento attuale, la cosa più importante è sicuramente imparare a usare i dati a propria disposizione nel modo più opportuno ed efficace. Chi vincerà la guerra dei dati otterrà un vantaggio competitivo che sarà estremamente difficile da recuperare per i follower”.