DIGITAL

Black Friday: la chiave di successo è il mobile shopping


23.11.2017
Alessandro Livrea

Akamai ha analizzato oltre 3,5 miliardi di visite ai siti di e-commerce per provare a prevedere cosa possono aspettarsi i retailer per questo Black Friday.

Lo studio ha mostrato che nell’ultimo mese il 47% in più di utenti ha avuto intenzione di completare i propri acquisti sui propri smartphone rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, dimostrando che il mobile è un canale di vendita sempre più importante per i retailer.

Si tratta però di una sfida difficile: più visitatori accedono ai siti, più lenti sono i tempi di risposta delle pagine web ed è più difficile che le persone rimangano sul sito per concludere l’acquisto.

Inoltre, le aspettative degli utenti diventano sempre più alte: Akamai ha annunciato all’inizio di quest’anno che un ritardo di due secondi nel tempo di caricamento delle pagine web aumenta il bounce rate del 103%. La buona notizia è che i retailer che sanno approfittare di questa opportunità riescono ad ottenere un aumento significativo delle vendite.

A ottobre 2016, il tempo ideale di caricamento di una pagina di eCommerce su uno smartphone è stato di 1,7 – 1,8 secondi, durante i quali lo 0,81% dei visitatori ha portato a termine l’acquisto. A ottobre 2017, il tempo ideale è sceso a 1,4 – 1,5 secondi e il 2,09% delle persone ha effettuato l’acquisto.

“Ridurre di 0,3 secondi il tempo di caricamento di una pagina di e-commerce su uno smartphone significa che un acquirente è quasi due volte e mezzo più propenso ad acquistare qualcosa. Un piccolo risparmio del tempo di caricamento può davvero fare una grande differenza per le vendite – è come avere 2,5 volte di clienti in più”, spiega Alessandro Livrea, Country Manager di Akamai Italia.

Il prezzo quindi non basta: “Anche quando i prezzi sono ridotti, dei buoni tempi di caricamento della pagina fanno ancora la differenza – prosegue Livrea -. Gli acquirenti che hanno visto le loro pagine caricate sui propri dispositivi mobile a una velocità di 1,3 – 1,4 secondi durante il Black Friday dello scorso anno avevano più del doppio adelle probabilità di effettuare un acquisto rispetto a quelli che hanno dovuto sopportare tempi di caricamento elevati in un giorno standard di ottobre”.

Questa è una buona notizia per i retailer europei che notano un miglioramento del tasso di conversione dalle visualizzazioni in vendite nel 2017.