CREATIVITY

Y&R Italia, una leadership al femminile per sfidare l’ovvio


15.11.2017
Il team femminile di Y&R. Da sinistra a destra: Veronica Pagani, Paola Perrelli, Simona Maggini, Silvia Fiorin, Federica Ilaria Fornaciari e Marzia Puma

di Andrea Crocioni


Un’agenzia che ha nel suo gruppo di testa un’affiatata squadra di donne è un caso piuttosto inusuale nella industry della comunicazione italiana.

Nell’ultimo numero di Pubblicità Italia la ceo di Y&R Simona Maggini ci svela, in una lunga intervista, i punti di forza di un team capace di imprimere una svolta profonda nel way of working e nell’approccio verso l’interno e verso l’esterno.

“Il nostro messaggio, che è anche un invito al mercato, si può riassumere in due parole: non dare mai nulla per scontato, sfidare l’ovvio – afferma la manager -. Si parla da tempo di questo famoso cambio di business model delle agenzie, che vorrei sottolineare è già avvenuto più di quanto non si creda o non si veda. E per cambiare veramente bisogna mettere tutto in discussione, anche pratiche notissime e utilizzate da sempre. Lo sviluppo di un modello di leadership femminile è uno dei modi per imprimere una svolta profonda”.

Oggi Y&R Italia ha una linea di ‘comando’con una forte impronta femminile e come ci ha spiegato la manager non è successo per caso: “Dietro c’è un preciso disegno. Siamo partiti dall’individuazione dei profili più promettenti, cercando di leggere le propensioni non solo tecniche, ma anche personali. Ma non c’è solo lo screening, abbiamo investito molto sul training, anche in una logica peer to peer. In particolare il leadership coaching e il mentoring si stanno rivelando molto efficaci: andiamo a lavorare su quelle che sono, soprattutto per le donne, delle aree critiche, come la self-confidence e il work-life balance”.

L’intervista a Simona Maggini in versione integrale è disponibile anche online all’interno dell’estratto digitale sfogliabile del magazine.

Per leggere l’estratto clicca qui