CREATIVITY

Cannes Lions 2018: l’edizione del cambiamento


14.11.2017

Cannes Lions ha lanciato ieri l’edizione 2018 del Festival della Creatività, con cambiamenti importanti sia alla struttura dei premi sia alla partecipazione dei delegati, resi necessari dopo la discussione aperta proprio nel corso dell’edizione 2017. Il primo cambiamento è la durata dell’evento: la 65esima edizione si svolgerà infatti da lunedì 18 a venerdì 22 giugno, per cinque giorni. Un festival semplificato, quindi, con l’obiettivo di riportare il focus sui leoni, riconoscere realmente i migliori lavori, mostrarli a un’audience più vasta e assicurarsi che i delegati possano beneficiare di un programma di alta qualità. In concreto, questo significa che i Leoni saranno organizzati in nove percorsi principali, che corrisponderanno al programma di contenuti del festival, per consentire ai partecipanti di districarsi più facilmente tra i diversi appuntamenti. Cambiano le modalità di assegnazione dei punteggi per gli Special Awards (Holding Company of the Year, Agency of the Year, Network of the Year). 120 sottocategorie di leoni sono state rimosse; spariscono Cyber Lions, Integrated Lions e Promo Lions; saranno invece lanciati i Brand Experience & Activation, i Creative e-commerce e i Social & Influencer Lions. Le categorie relative al ‘craft’ in Print, Outdoor e Design saranno spostate e giudicate dalla giuria di specialisti Industry Craft. I lavori per charity e onlus saranno presentati alle giurie separatamente.

Ogni lavoro potrà essere iscritto al massimo a sei leoni. Lions Innovation e Lions Entertainment torneranno al Palais 2, con i Lions Innovation che si estenderanno per tutta la settimana con un programma denso di contenuti per riflettere l’importanza della tecnologia come facilitatore di creatività. Poiché molte aziende hanno lamentato problemi con i prezzi della città di Cannes, a seguito di incontri con i rappresentanti della località francese i delegati potranno godere di alcuni benefici per servizi come taxi, hotel, ristoranti. Obiettivo del festival è poi incentivare la partecipazione dei giovani talenti: un pass per gli Young Lions sarà regalato a ogni azienda che aveva iscritto almeno 15 lavori nel 2017, per un totale di 650 pass gratuiti.

Philip Thomas, ceo di Ascential Events, commenta. “Abbiamo avuto lunghe discussioni per realizzare un festival aggiornato riportasse i contenuti creativi nel cuore di Cannes Lions. Alcuni effetti di questo cambiamento si avvertiranno subito, altri saranno parte di un viaggio di transizione più lungo. Ma quello che hanno che anno in comune è che faranno sì che Cannes Lions continui a essere l’evento globale leader per l’industria della comunicazione creativa ancora per molto tempo”. I pass sono già in vendita sul sito del Festival.