DIGITAL

Conversion ancora al fianco di LAV contro la caccia


07.11.2017

Conversion si è occupata della realizzazione di un contenuto social per LAV, dopo la campagna affissioni che ha fatto molto parlare di sé nelle ultime settimane. È infatti ancora calda la discussione sulle affissioni censurate solo dal Comune di Milano (vedi notizia).

Le immagini utilizzate per la campagna – una volpe, un uccellino e un cervo ritratti esanimi sull’erba – sono state giudicate eccessivamente cruente dall’Ufficio Affissioni e hanno bloccato l’iter di approvazione, suscitando clamore e dibattito. Ma questa decisione non ha fermato l’agenzia che insieme a LAV ha portato online un nuovo video dedicato alla campagna #bastasparare, che punta il dito contro l’indifferenza dei politici di fronte al massacro della caccia.

Gianfranco Marino, responsabile ufficio comunicazione di LAV, ha dichiarato: “Di fronte alla recrudescenza degli effetti della caccia su territori già martoriati dagli incendi e dalla siccità e considerato il periodo storico in cui è necessario riorganizzare una lotta più ampia e decisa contro l’attività venatoria, fra i diversi elementi della nostra campagna #bastasparare, abbiamo considerato necessaria anche la realizzazione di un prodotto che potesse scuotere con gentilezza le coscienze e tirare il bavero dei politici per chiedere loro (soprattutto in virtù delle prossime elezioni del 2018) di prendere posizione di fronte a un fenomeno così violento, che miete tante vittime anche fra gli uomini. Abbiamo quindi affidato all’agenzia Conversion il compito di realizzare un video animato dove fosse evidente che per vincere il lassismo della politica è fondamentale appellarci alla cittadinanza attiva perché dobbiamo e possiamo essere tutti protagonisti di un cambiamento concreto: l’abolizione della caccia e la difesa dei nostri animali selvatici”.

Il video è stato prodotto dallo Studio Bozzetto con la musica originale di Daniele Cocomazzi. Al progetto hanno lavorato sotto la direzione creativa di Sergio Spaccavento: Martina Dei (copywriter) e Alessandro Bigi (art director). Il contenuto social, come la campagna omnichannel, promuove la raccolta di firme di LAV a sostegno di una proposta di legge volta ad abolire la caccia.

Sergio Spaccavento, ECD di Conversion, ha commentato in una nota: “Nonostante lo stop ricevuto dal Comune proseguiamo nella nostra strategia editoriale volta a convertire gli utenti. Specialmente quando si tratta di associazioni no profit, infatti, per centrare l’obiettivo una campagna non deve limitarsi a far parlare di sé, deve soprattutto far riflettere e agire”.