CREATIVITY

Fargo Film e Stand By Me entrano in OBE – Osservatorio Branded Entertainment


31.10.2017
Anna Gavazzi

OBE – Osservatorio Branded Entertainment, l’associazione che studia e promuove la diffusione sul mercato italiano del branded entertainment come leva strategica per la comunicazione integrata di marca, raccogliendo intorno a sé i principali player della filiera del BE, annuncia l’ingresso tra i propri associati di due nuovi rappresentanti della produzione di BE, Fargo Film e Stand By Me.

Casa di produzione specializzata in produzioni video, realizzazione di filmati pubblicitari, industriali e comunicazione d’azienda, Fargo Film porta in dote all’Osservatorio la ricchezza della propria capacità di sperimentare, la passione per la ricerca di nuovi linguaggi e contenuti narrativi, il monitoraggio costante delle tendenze artistiche ed espressive del mondo contemporaneo.

“Le nostre esperienze e competenze negli anni si sono sviluppate e sono cresciute rilevando, a volte anticipando, i cambiamenti nell’ambito della produzione audiovisiva: gli stili, i meccanismi narrativi e gli strumenti per rendere al meglio gli obiettivi di comunicazione – dichiara Paolo Galassi, New Business Developer di Fargo Film -. E oggi, convinti dello sviluppo del BE come forma comunicativa di brand sempre più evoluti riteniamo che far parte dell’Osservatorio sia un’opportunità e un valore aggiunto importante”.

Società di produzione televisiva e multimediale indipendente, Stand By Me, dal canto suo, idea e sviluppa contenuti originali, adattamenti e branded content per la tv, le istituzioni, le imprese e i loro brand.

“Stand By Me unisce intorno a sé creativi, autori, copywriter, filmaker, editor, registi, art director e producer, un team di lavoro straordinario, per raccontare insieme, giorno dopo giorno, storie originali attraverso generi televisivi differenti e su tutte le piattaforme – dichiara Simona Ercolani, Ceo & Founder di Stand By Me -. Il branded content, l’inbound marketing, l’approccio virale dello storytelling giocano ormai un ruolo strategico nella valorizzazione della comunicazione. Per presidiare efficacemente il mercato televisivo e digitale, sia in termini editoriali sia di brand solution, per raccontare il mondo che cambia, è importante mettere a frutto la forza della propria creatività e stabilire un confronto con altre realtà altrettanto attente al cambiamento. Questa è l’essenza della nostra scelta ed è una delle ragioni per le quali abbiamo deciso di entrare a far parte di una realtà associativa come OBE”.

“Il loro ingresso in OBE è significativo dell’interesse diffuso verso il branded entertainment, sia nel mondo dell’intrattenimento tradizionale sia nel mondo dell’advertising. In queste settimane stiamo ricevendo molte richieste di adesione e prevediamo diversi importanti ingressi prima della fine dell’anno – dichiara Anna Gavazzi, direttore generale di OBE -. Sono orgogliosa di poter dire che l’Osservatorio Branded Entertainment è oggi l’unico interlocutore istituzionale per gli attori che operano in questo mercato o che semplicemente vogliono capire come sfruttare appieno questa forma di comunicazione. Con le nostre attività di ricerca, formazione, monitoring e networking aiutiamo i nostri associati a consolidare e incrementare le proprie attività di branded entertainment favorendo uno sviluppo del mercato sano e rispettoso del consumatore”.