CREATIVITY

Spencer & Lewis, l’agenzia dove pr e creatività si incontrano


10.10.2017
Massimo Romano

di Andrea Crocioni


“Per fare pr oggi servono contenuti in grado di coinvolgere il consumatore”: è questa convinzione a ispirare ogni giorno il lavoro di Massimo Romano, ceo e partner di Spencer & Lewis. “Per questo dobbiamo modificare anche il nostro modo di essere”, continua l’imprenditore capitolino illustrando il suo modello.

“I nostri servizi non possono limitarsi all’ufficio stampa, alle classiche pr con l’aggiunta delle digital pr – prosegue -. Per far parlare di un brand servono contenuti multimediali e quindi creatività. Proprio di questo ho parlato in occasione di uno speech nel corso dell’ultima edizione di IF!. Spencer & Lewis è una delle poche agenzie di pr che ha un direttore creativo. Non è un caso. Per noi le pr sono il fulcro del sistema di comunicazione di un’azienda. Una visione che implica un’apertura verso altre realtà, in una logica collaborativa che si sposa a pieno con la nostra adesione a PR Hub”.

Questo si traduce anche nella capacità produrre inziative in grado di diventare virali e di sfruttare i nuovi canali del digitale. Una strategia che ha portato ottimi risultati, come ci conferma il ceo: “Per l’agenzia il 2017 è l’anno della svolta. Fermandoci ad ottobre, abbiamo già registrato una crescita del 92% del fatturato sul 2016 e speriamo che qualcosa arrivi anche in questi ultimi mesi”.

Un raddoppio di fatturato figlio di un approccio attento all’evoluzione dello scenario.

“Una delle aree che ha performato meglio è quella degli eventi. In generale ci siamo assestati in modo molto forte sul mercato romano, andando a coprire anche il settore delle relazioni pubbliche di carattere più isituzionale – sottolinea -. Questo ci ha consentito di avviare importanti collaborazioni con realtà come Sony PlayStation, The Space Cinema, Acea: tutti clienti vinti a seguito di una gara. Più recente la vittoria, ottenuta in ati con Next e Open Solution, per la comunicazione de ‘Il viaggio della Costituzione’, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Fra i nostri grandi clienti è doveroso poi citare Siemens”.

Gli obiettivi per il 2018? “Consolidare questo trend – risponde Massimo Romano -. In questo momento siamo impegnati in almeno quattro gare. Questo vuol dire anche ampliare ulteriormente la copertura dei diversi settori merceologici e il team, guardando anche a professionisti con un alto livello di seniority”.