CREATIVITY

Filmmaster festeggia 40 anni in una notte


02.10.2017

di Andrea Crocioni


 

E’ tutto pronto per festeggiare i 40 anni di Filmmaster. L’appuntamento è per domani sera alla Triennale di Milano con un grande evento celebrativo. La serata, a inviti, si aprirà con la mostra vernissage e con il gala dinner per proseguire dopo le 22 con il party disco. L’incontro sarà l’occasione per riunire i grandi personaggi che hanno fatto la storia della comunicazione per raccontare l’evolversi del linguaggio e dei costumi del nostro Paese attraverso la pubblicità e gli eventi. Una storia di cui Filmmaster dal 1977 ha giocato un ruolo da protagonista. Oggi il Gruppo è una realtà internazionale con sedi negli Emirati Arabi, in Spagna e in Sud America e che anche grazie a Filmmaster Events è diventata tra le poche società al mondo ad aver prodotto 4 Cerimonie Olimpiche (Torino 2006, Rio 2016). Per ‘lanciare’ l’ anniversary night ‘40 anni in una notte’ vi riproponiamo un estratto dell’intervista a Giorgio Marino e Lorenzo Cefis, rispettivamente Presidente e ceo di Filmmaster Productions, uscita in versione integrale sul numero di luglio/agosto del mensile Pubblicità Italia.

 

“Agli importanti bivi della vita… non c’è segnaletica”: così inizia l’intervista a Giorgio Marino Presidente di Filmmaster Productions, a sottolineare come sia sempre stato l’istinto a indirizzare tutte le scelte, quasi sempre vincenti, di chi ha guidato questo brand nel corso della sua storia. Un punto di riferimento nel mondo della produzione ieri, come oggi. Dietro la sfida vinta da Filmmaster Productions che a settembre festeggerà i quarant’anni di attività, c’è un fil rouge fatto di qualità, valorizzazione dei talenti e capacità di anticipare i tempi. Da Franco Cerri ‘uomo in ammollo’ nella storica pubblicità di Bio Presto di fine anni ’70 ai più avveniristici progetti di oggi. Quattro decadi vissute da leader quelle della casa di produzione fondata nel 1977 da Sergio Castellani, Stefano Coffa e da Giorgio Marino che oggi ricopre la carica di presidente e che di questa storia straordinaria ne è il custode. “La nostra è stata una storia imprenditoriale e di talenti dei quali ci siamo sempre circondati perché in possesso della stessa impronta imprenditoriale – racconta -. La Filmmaster di oggi è presidiata da Lorenzo Cefis da 8 anni partner e AD, Michela Gabelli storica Partner ed Executive Producer, Fabrizio Razza Executive Producer del presidio Romano e dalla new entry Debora Magnavacca, Executive Producer che da più di un anno ha traghettato in Filmmaster la sua consolidata esperienza. Chiudono il cerchio tutte le ‘anime’ che in Filmmaster contribuiscono giorno dopo giorno a dare valore al marchio che rappresentano”. Marino più incline al linguaggio che ai numeri continua con un’efficace citazione:“Si dice che la tradizione è un’innovazione ben riuscita, in questo senso possiamo affermare che Filmmaster ha la forza di una tradizione ben consolidata (unica nel mercato) che custodisce il segreto di un meccanismo automatico di rinnovamento. Questo è stato il nostro vero plus e lo è ancora oggi”.

“Ci muoviamo in un mercato sempre più frastagliato dove la concorrenza risiede anche dove non te lo aspetti”, spiega Lorenzo Cefis, ceo della cdp. “La nostra è tipicamente una società di servizi – prosegue il manager -, i servizi sono dati dalle persone e le persone sono quelle che fanno l’azienda”. E in un settore in cui l’offerta si sta sempre di più polverizzando essere una casa di produzione con le ‘spalle larghe’ fa la differenza. “Il nostro vantaggio sta proprio nell’avere personale, expertise e una visione così ampia che ci consente di investire le risorse necessarie per guardare al domani. Questo ci porta a testare nuove modalità produttive, a studiare tecnologie all’avanguardia, ma soprattutto a poter lavorare su progetti speculativi. Questi ci permettono di provare soluzioni per poi metterle a disposizione dei clienti”.

Una grande palestra è Filmmini, la Unit di Filmmaster Productions dal modello agile e crossmediale, che ha da poco compiuto cinque anni. “Ormai è un marchio consolidato che vince Leoni – dice Cefis -. È il nostro vivaio, dove si fanno le ossa i nostri nostri producer e le nostre risorse produttive di domani. Ragazzi che utilizzano le nuove tecnologie con una dimestichezza straordinaria e con i quali abbiamo già realizzato produzioni in VR che sono probabilmente il futuro della comunicazione e dei contenuti. Un altro punto di forza è il video crowdsourcing. Userfarm ci permette di monitorare il mercato dei filmmaker che diventeranno registi e ci dà possibilità di integrare le nostre produzioni con un’offerta più ampia e un approccio ai clienti diametralmente opposto e del tutto complementare con quello canonico di Filmmaster Productions”. Per il futuro l’obiettivo è chiaro: “Vogliamo continuare a realizzare prodotti che vedano i clienti soddisfatti: belli da vedere, visibili, notevoli e che abbiamo l’efficia necessaria per tradursi in risultati”, conclude Cefis.